Svelata dal tempo
Svelata dal tempo

Recensione Libro Fanny Grunt

Nessuna verità può ridare quindici anni di vita vissuta in quel modo e soprattutto non ci avrebbe ridato mio padre, ucciso e infangato per seguire il suo alto senso del dovere.
Recensione Libro Fanny Grunt

Prezzo: € 13,00

Di cosa parla Fanny Grunt di Francesca Gatti

Fanny Grunt di Francesca Gatti sembra un romanzo di altri tempi, come se fosse stato scritto nell’Ottocento per il tema trattato e il modo in cui la scrittrice l’ha pensato.

Fanny Grunt è la protagonista della storia, una donna che porta addosso il peso di un’esistenza colma di esperienze e sentimenti intensi.

Ha perso il padre, in circostanze misteriose, quando era ancora bambina e vive irrimediabilmente un forte conflitto con la madre, che pare non essere in grado di riprendersi dalla scomparsa del marito.

“Mia madre dopo la perdita del suo uomo cessò di vivere trascinandosi malamente solo perché doveva. Neppure la mia presenza le dava modo di reagire.”

A poco servirà a Fanny Grunt lo scoprire la causa di decesso del padre, in lei la ferita resta viva e gli interrogativi sono ancora molti nella sua testa, tanto che la sua vita sarà piena di domande sull’esistenza e colma di un male immenso.

La donna ha bisogno di ricominciare, di ripartire da se stessa, di prendersi cura delle sue ferite e sanare quel dolore che l’ha resa diversa.

Segue il consiglio di un amico e si trasferisce in una casa di campagna che sarà il suo rifugio dalle brutture della vita. Rimette così insieme i cocci, trova nuova linfa e incontra l’amore vero.

“Sono frammenti i miei ricordi. Frammenti che ho messo insieme negli anni.”

Nel romanzo di Francesca Gatti oltre alla storia portante c’è il mistero che aleggia in tutte le pagine del libro e tra premonizioni e sogni rivelatori, il lettore si sentirà coinvolto da un passato ingombrante e dalla quotidianità della protagonista, pronta ad affrontare tutto.

Fanny Grunt è un libro sull’esistenza, sui valori, sulla possibilità di cambiamento e sulla necessità di guardare alle cose con sguardo profondo e indagatore.

La protagonista attraverso il percorso che compie arriva a comprendere lati oscuri di se stessa, parti della propria anima che le erano inedite. Fanny fa un viaggio dentro la propria coscienza e il proprio cuore, toccando il senso della vita che le dà un nuovo slancio e una rinascita inaspettata.

Il 3 dicembre 2016 il libro riceverà un premio dall’Accademia Internazionale Francesco Petrarca La Tempesta.
Targa Stemma Francesco Petrarca con medaglia in argento puro
Premio alla professione Gatti Francesca per Fanny Grunt.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.