Piano Concerto Schumann
Piano Concerto Schumann

Follia di Patrick McGrath: recensione libro

Le storie d’amore catastrofiche contraddistinte da ossessione sessuale sono un mio interesse professionale ormai da molti anni. Si tratta di relazioni la cui durata e la cui intensità differiscono sensibilmente, ma che tendono ad attraversare fasi molto simili: riconoscimento, identificazione, organizzazione, struttura, complicazione…
Il Pasticcio
Follia di Patrick McGrath: recensione libro

Prezzo: € 18,00

Trama, recensione e commento libro Follia di Patrick McGrath

Follia è un libro indimenticabile scritto da Patrick McGrath. Il romanzo nella traduzione del titolo in italiano perde di significato. Quello originale è più complesso, ed esprime meglio il senso di angoscia e di ristrettezza che provano i protagonisti di questa vicenda amorosa ingarbugliata e impura.

Il titolo originale infatti è Asylum che sta a significare qualcosa di protetto. Questa parola, però, significa, allo stesso tempo, qualcosa che si vive coma una privazione, come la sensazione di chi si trova in prigione.

Trama libro Follia

La storia raccontata nel libro infatti è ambientata in manicomio. Qui si incontrano Edgard Stark, uno sculture accusato di aver ucciso la moglie violentemente per un attacco di gelosia e Stella, moglie affascinante dello psichiatra Max Raphael. La donna è incuriosita da quest’uomo capace di vivere i sentimenti con un coinvolgimento folle e tormentato.

La manovra

Tra i due protagonisti di Follia nasce un legame passionale, consumato velocemente e di nascosto. Ma quando l’artista decide di scappare dal manicomio, Stella si spoglia delle convenzioni sociali. Dimentica il ruolo di madre e non si cura più neanche delle critiche che cadono su di lei.

Commento libro

Follia di Patrick McGrath è un romanzo psicologico che ci spinge a entrare nelle menti dei suoi protagonisti. Un libro che cerca di far trovare ai lettori qualcosa di razionale nei gesti istintivi e anticonvenzionali dei suoi personaggi che sfuggono alla normalità, che hanno bisogno di emozioni eccessive e contrastanti per sentirsi vivi.

McGrath con questo libro ha scritto un capolavoro, da cui è stato tratto l’omonimo film nel 2005. Libro da leggere assolutamente. I motivi sono tanti per essere attirati da questo romanzo psicologico. I personaggi sono descritti con cura, la pazzia che impregna le pagine dà una visione distorta di tutto. Ma in particolare sono le emozioni che suscitano le parole del libro, a rendere questo romanzo speciale.

Il sentiero dei figli orfani

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.