Note di PNL
Note di PNL

Recensione Libro Genitori si diventa

I vostri figli non sono figli vostri... E benché vivano con voi non vi appartengono...
Portland_citta_dei_dannati
Recensione Libro Genitori si diventa

Prezzo: € 9,50

Di cosa parla Genitori si diventa di Manuela Rosci

I genitori hanno il potere di cambiare il mondo!
Un’affermazione audace. Manuela Rosci, autrice del libro Genitori si diventa, è psicopedagogista, psicoterapeuta, e… mamma, convinta che educare bene i nostri figli contribuirà a renderli persone responsabili e realizzate, e quindi a costruire un mondo migliore.
Come?

Anzitutto, non avendo timore di trasmettere ai figli quei valori-base che a qualcuno possono sembrare obsoleti in tempi come il nostro, in cui disonestà, furbizia, prevaricazione, sembrano prevalere.
Si parla di onestà morale, rispetto, solidarietà, senso di responsabilità personale.
Fondamentale, il RISPETTO.
Dell’altro, chiunque sia, e dell’ambiente intorno. Questi valori, si devono prima di tutto “respirare” ogni giorno nel contesto di vita.

Da qui la responsabilità per gli adulti, anzitutto i genitori, di dare esempi positivi al riguardo.
L’autrice insiste molto sull’opportunità da cogliere, di “crescere” come genitori insieme ai figli.
Non temere di sbagliare, ma ammettere i propri errori, e, se occorre, cambiare rotta. Genitori si diventa.

Il traguardo è ambizioso: condurre i figli a formarsi una propria identità, una sufficiente autostima, una capacità di autonomia, in armonia con se stessi e con la comunità.

L’autrice nel libro Genitori si diventa fornisce una “valigia degli attrezzi”, suggerendo quale può essere lo stile educativo più adeguato, il modo più corretto e positivo di comunicare con i figli, di gestire i contrasti inevitabili, cercando di costruire insieme il consenso, per evitare un conflitto ricorrente.

Consiglia come impostare regole e ruoli, come gestire le paure tipiche di un genitore, le incertezze, le emozioni negative.

In ultimo, il figlio, a cui abbiamo dedicato la vita, se ne va, e ci “abbandona”. I nostri figli non sono “nostri”.
Devono iniziare il “loro” viaggio, e metteranno in valigia quello che avremo preparato insieme.

Recensione scritta da Graziella Parisi

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!