Giorgio Faletti è morto

La vita dello scrittore Giorgio Faletti, morto a 63 anni per un tumore.
Giorgio Faletti
In questa pagina sono presenti link affiliati

La carriera dello scrittore Giorgio Faletti

Dopo una carriera variegata, coronata da vari successi, Giorgio Faletti, attore, comico, cantante e scrittore è morto in seguito a un tumore. La notizia della sua morte lascia scioccati non solo i suoi fan, ma anche tutti coloro che pur non seguendo le sue tracce, lo conoscevano.

Giorgio Faletti si è impegnato in tutti i campi artistici in cui si è affacciato, riuscendo sempre a ottenere degli ottimi successi, basta ricordare il secondo posto ottenuto con “Il signor tenente” a Sanremo nel 1994. Con la stessa canzone si è aggiudicato anche il Premio della critica.

Qualche anno dopo ha debuttato con un giallo “Io uccido” che ha riscosso numerosi pareri favorevoli ed è stato apprezzato dai lettori italiani. Con “Io uccido” ha venduto quattro milioni di copie. In quello stesso anno, il 2002, viene colpito da un ictus, ma lui riesce a essere più forte. Negli anni seguenti ha pubblicato altri romanzi, ottenendo sempre un’ottima accoglienza. Ricordiamo “Niente di vero tranne gli occhi”, “Fuori da un evidente destino” e l’ultimo pubblicato con Einaudi “Tre atti e due tempi” nel 2011.

Giorgio Faletti è diventato famoso negli anni Ottanta come comico di Drive in, ma non si è fermato mai e ha dimostrato sempre passione e bravura in tutti i campi.

L’uomo, che noi vogliamo ricordare per le sue doti di scrittore, è morto a 63 anni a Torino. Era malato da tempo di tumore e ha combattuto fino a oggi, 4 luglio 2014, giorno in cui è morto, lasciandoci in eredità la sua arte.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.