Il canto di Lucifero

Recensione libro “Gli occhi di Sara” di Maurizio De Giovanni

Citazione "Non voglio parlare più di niente: regalami un'ora senza passato e senza futuro."
Gli occhi di Sara
Compra su amazon.it
Prezzo: € 19,00

Trama romanzo e recensione libro “Gli occhi di Sara” di Maurizio De Giovanni

“Gli occhi di Sara” è l’ultima opera di Maurizio De Giovanni. Il libro è stato pubblicato a marzo 2021 dalla casa editrice Rizzoli, che ci ha dato la possibilità di leggere in anteprima il romanzo.

Questa volta il caso che sarà chiamata a risolvere Sara Morozzzi, conosciuta come Mora, riguarda se stessa. La vede coinvolta emotivamente e psicologicamente. È lei a dover fare i conti con il passato tormento, con un caso che lei seguì da vicino, occupandosi anche delle sorti di un Paese intero.

Raines Quest - Simone Giusti

Recensione libro “Gli occhi di Sara” di Maurizio De Giovanni

Suo nipote Massimiliano è in fin di vita, un male che pare incurabile se lo sta portando via. Il bambino lotta nel suo letto di ospedale, ma il primario ha già emesso la sua sentenza. Per il piccolo non c’è più nulla da fare. La mamma si consuma accanto a suo figlio, l’amabile Pardo vorrebbe sfidare il mondo intero per dargli ancora una possibilità. E poi c’è Sara, che non dimostra il dolore che prova, non mostra le sue debolezze nonostante soffra e cerchi una soluzione.

Uno spiraglio sopraggiunge quando le viene fatto il nome di un personaggio illustrissimo e irraggiungibile, chissà dov’è nascosto, che potrebbe operarlo. Solo lui, un luminare le cui doti non sono riconosciute a livello scientifico.

L’uomo che deve cercare di rintracciare è qualcuno che ha fatto parte del suo passato, quando cadde il Muro di Berlino e in Italia si crearono numerosi movimenti studenteschi. A quei tempi Sara Morozzi faceva parte di una segretissima unità dei Servizi.

Assieme alla sua collega, detta Bionda, si occupa di una missione delicata, che sembra sbrogliarsi grazie alle sue innate capacità di leggere le intenzioni delle persone e nella testa di chi osserva.

Pezzo dopo pezzo, ricordo dopo ricordo, mettendo assieme le informazioni che i suoi più cari amici le forniscono, Sara ricostruisce la sua storia passata. Una storia intricata, che mette a nudo le sue emozioni, mostrandola per la prima volta umana e fragile.

Per la prima volta, dopo “Sara al tramonto”, “Le parole di Sara” e “Una lettera per Sara”, la protagonista invece di guardare e interpretare le parole non dette, i silenzi e i movimenti, scava dentro di sé. Mora si guarda, si ascolta, porta a galla pensieri, ricordi ed emozioni e condivide ogni cosa, lo fa per salvare la vita del nipotino tanto amato.

Commento libro di Maurizio De Giovanni

Continua il grande successo di tutte i romanzi creati dall’abile mano di Maurizio De Giovanni. Lo scrittore partenopeo dopo aver riscosso commenti positivi per le serie tv ispirate ai suoi romanzi, Mina Settembre e Le indagini del Commissario Ricciardi, fa amare la sua eroina atipica Sara.

In questo quarto libro della serie il lettore assisterà a una svolta, a una crescita del personaggio, come spesso avviene nei romanzi di Maurizio De Giovanni. C’è una bella evoluzione, un cambio di passo in questo libro denso di significato. Un’opera che non solo ci porta a confrontarci con la Storia, ma anche con l’umanità di una donna che sembra intoccabile, infrangibile.

L’amore per qualcun altro, un amore diverso da quello che ha provato per il suo uomo, la mette di fronte alla realtà e si troverà a lottare contro il tempo, contro se stessa e contro scelte sbagliate.

“Gli occhi di Sara” è un libro che crea pathos, che coinvolge soprattutto nelle ultime battute, che fa vivere parallelamente due storie.

Sara Morozzi prende spessore, si divide tra chi è e chi vorrebbe essere, tra quello che è giusto fare e quello che non vorrebbe. Il dualismo di sentimenti e pensieri mi ha fatto amare molto questo ennesimo capitolo della serie della Mora.

Consiglio la lettura di tutti i libri della serie dedicata a Sara Morozzi e se non avete letto gli altri romanzi di De Giovanni, non perdeteveli.

Ogni suo libro è una piccola opera d’arte con sentimenti e trame costruite a dovere, senza mai tralasciare nulla. Inoltre Maurizio De Giovanni dà valore alle parole che scrive usando frasi che sembrano poesie e inventando personaggi che lasciano il segno.

Condividi che fa bene

Voto libro 4.5 su 5
Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Tutte le recensioni di Redazione - Recensione Libro.it →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.