I cinque libri più venduti della settimana di Feltrinelli – Classifica dei migliori libri di aprile 2021

La classifica dei libri più venduti ad aprile 2021.
I libri più venduti di aprile 2021
Compra su amazon.it
Prezzo: € 19,00

I migliori libri secondo i lettori che acquistano online su Feltrinelli.it – La classifica dei libri più venduti

I lettori onnivori, quelli ossessionati dai romanzi, non fanno altro che cercare nuovi libri da leggere. E quale migliore spunto che farsi guidare dalla classifica dei libri più venduti!

Sono tante le novità in libreria che ogni settimana vengono pubblicate dagli editori e la classifica dei libri viene aggiornata costantemente.

È bene tenere sotto controllo i cambi di posizione dei libri, così da scoprire i romanzi di tendenza e i libri migliori. Perché si sa, sono i lettori a rendere giustizia a una storia. Più un libro viene letto e ha commenti positivi in rete, sui blog e sulle riviste, più c’è il passaparola e i libri migliori vengono venduti.

Certo i gusti dei lettori variano molto, c’è chi preferisce la narrativa italiana, chi quella straniera, chi ama i gialli o i thriller e chi si lascia rapire dai classici. Ci sono poi gli amanti dei saggi e delle poesie. I generi narrativi sono tanti e vari, ma alcuni libri riescono a convincere proprio tutti.

In questo articolo troverete i cinque libri più venduti della settimana riportato dal sito Feltrinelli.it, i cinque libri migliori, presumibilmente, secondo i lettori, sicuramente i più acquistati.

Quali sono i libri più venduti di aprile 2021? Classifica dei cinque libri più acquistati su Feltrinelli.it

Primo in classifica, con mia immensa gioia, “Gli occhi di Sara” di Maurizio De Giovanni, autore conosciuto per le serie I bastardi di Pizzofalcone”, “Le indagini del commissario Ricciardi” e “La serie di Mina Settembre”. Tutti e tre le serie sono andate in onda nel 2020 e nel 2021 su Rai1 con ascolti da capogiro.

Trama de “Gli occhi di Sara” di cui potete leggere la nostra recensione.

A volte un incontro inatteso spalanca le porte del passato. Succede a Sara mentre sta lottando per salvare la vita del piccolo Massimiliano, il nipotino colpito da una grave malattia. Due occhi riappaiono dalla nebbia di giorni lontani, Sara li conosce bene. Sono gli stessi che tanti anni prima aveva cercato in ogni modo di dimenticare. La donna invisibile è catapultata indietro nel tempo: Napoli, 1990. È caduto il muro di Berlino, gli stati satelliti dell’URSS sono in crisi e in Italia sono esplosi i movimenti studenteschi. Il mondo di prima si sta sgretolando, ma i preparativi fervono e la città si veste a festa per la visita di Papa Giovanni Paolo II.

Sara Morozzi, detta Mora, è membro attivo della più segreta unità dei Servizi. A lei e a Bionda, la collega Teresa Pandolfi, viene affidata la missione più importante e delicata della loro carriera. Proprio in quei giorni, Sara incrocia quello sguardo. Occhi a cui è impossibile restare indifferenti. Così, mentre il tempo scorre all’indietro, la Sara di oggi deve fare i conti con le passioni e i tradimenti di ieri. In un intreccio che si dipana al pari di un perfetto meccanismo a orologeria, Maurizio de Giovanni scava tra le pieghe della nostra Storia recente e racconta gli inconfessabili segreti di Sara, come non l’abbiamo mai vista. Perché, per la prima volta, gli occhi della donna impenetrabile tradiscono un dolore misterioso e svelano la sua più sincera umanità.

Secondo romanzo tra libri i più venduti della settimana aprile 2021

Secondo romanzo in classifica “Flora” di Alessandro Rebecchi. Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice Sellerio, che ogni anno porta in libreria questo autore italiano molto amato.

Ecco la trama del libro “Flora”.

Flora De Pisis è stata rapita. La regina della tivù del dolore, Nostra Madonna delle Lacrime, la principessa del cinismo, la diva tanto umana, l’amore delle masse, la cui popolarità è in gran parte merito di Carlo Monterossi, inventore, pentito, del programma Crazy Love. Ed è a lui che il capo indiscusso della Grande Tivù Commerciale affida la delicatissima faccenda, nella speranza che la trattativa rimanga segreta. Carlo si mette al lavoro con la «sua squadra»: l’investigatore Oscar Falcone, la sua socia Agatina Cirrielli, ex sovrintendente di polizia, e Bianca Ballesi che conosce i segreti indicibili del programma di Flora. È un vero sequestro o una trovata pubblicitaria? E poi: chi sono i rapitori? Cosa vogliono?

La richiesta del riscatto arriva quasi subito: dieci milioni di euro, ma soprattutto – inaudito – un’ora di trasmissione in diretta nell’orario di massimo ascolto. Libera, pirata, senza controlli né spot pubblicitari. Incredibile. Inaccettabile. A meno che… Mentre la tensione cresce, il Paese si agita alla notizia ormai pubblica, i media sembrano impazzire e la data della messa in onda si avvicina, i «terroristi» sembrano sempre più una brigata di agitatori surrealisti, guidati da una coppia che ha inventato «un piano bellissimo, oltre le stelle» e ispirati da un grande artista: Robert Desnos, poeta e resistente.

In un romanzo dal ritmo denso, che dosa magistralmente poesia e suspense, si intrecciano misteriosamente mondi lontanissimi: lo show nazional-populista della tivù, estremo esercizio di cinismo, e la Parigi degli anni Venti, delle avanguardie, delle cave e dei bistrot dove esplodeva la rivoluzione surrealista, tra amour fou e Resistenza. Alessandro Robecchi firma una delle avventure più coinvolgenti di Carlo Monterossi, ricca di tensione noir e passione letteraria, ambientata come sempre in una Milano vista dai banconi dei bar, dai salotti borghesi, dalle scrivanie degli uffici, dai marciapiedi e dalle finestre dei palazzi di periferia.

Continua la classifica dei libri più amati dai lettori che acquistano su Feltrinelli.it e in libreria

Al terzo posto una piacevole scoperta: “Finché il caffè è caldo” di Toshikazu Kaeaguchi. Un libro delicato sulle seconde possibilità. Un viaggio indietro nel tempo per poter dire ciò che si è taciuto, per rimediare ai propri errori. Nel 2021 è uscito, sempre per Garzanti editori, il secondo libro dell’autore: “Basta un caffè per essere felici”.

Potete leggere la recensione sul nostro sito di “Finché il caffè è caldo”.

Quarto libro in classifica dei più venduti di aprile c’è “Stai zitta” di Michela Murgia, un libro di cui avrete sentito sicuramente parlare, un libro discusso, che o si ama o si odia, ma sicuramente non lascia indifferenti.

Ecco la trama di “Stai zitta”, pubblicato da Einaudi.

Di tutte le cose che le donne possono fare nel mondo, parlare è ancora considerata la più sovversiva. Se si è donna, in Italia si muore anche di linguaggio. È una morte civile, ma non per questo fa meno male. È con le parole che ci fanno sparire dai luoghi pubblici, dalle professioni, dai dibattiti e dalle notizie, ma di parole ingiuste si muore anche nella vita quotidiana, dove il pregiudizio che passa per il linguaggio uccide la nostra possibilità di essere pienamente noi stesse. Per ogni dislivello di diritti che le donne subiscono a causa del maschilismo esiste un impianto verbale che lo sostiene e lo giustifica. Accade ogni volta che rifiutano di chiamarvi avvocata, sindaca o architetta perché altrimenti «dovremmo dire anche farmacisto».

Succede quando fate un bel lavoro, ma vi chiedono prima se siete mamma. Quando siete le uniche di cui non si pronuncia mai il cognome, se non con un articolo determinativo davanti. Quando si mettono a spiegarvi qualcosa che sapete già perfettamente, quando vi dicono di calmarvi, di farvi una risata, di smetterla di spaventare gli uomini con le vostre opinioni, di sorridere piuttosto, e soprattutto di star zitta. Questo libro è uno strumento che evidenzia il legame mortificante che esiste tra le ingiustizie che viviamo e le parole che sentiamo. Ha un’ambizione: che tra dieci anni una ragazza o un ragazzo, trovandolo su una bancarella, possa pensare sorridendo che per fortuna queste frasi non le dice più nessuno.

Quinto classificato “Il valore affettivo” di Nicoletta Verna

Navigando in rete su Twitter, guardando le foto su Instagram, leggendo i post su Facebook, vi imbatterete spesso in questa nuova uscita targata Einaudi. “Il valore affettivo” è un libro che sta conquistando lettori e critica. Nicoletta Verna è riuscita a raccontare una storia sublime, che colpisce e resta nel cuore.

Ecco la trama: L’esistenza di Bianca si è sbriciolata il giorno in cui, da bambina, ha perduto sua sorella. Stella era pura, onesta, e manteneva le promesse. Ecco perché la sua scomparsa ha macchiato il mondo di colpa. Con un ritmo magnetico, che travolge e sorprende, Nicoletta Verna scrive un romanzo familiare nel quale una giovane donna cerca ostinatamente una forma di redenzione. Menzione Speciale della Giuria Premio Calvino 2020.

Leggi anche l’articolo I sei libri più belli da leggere del 2021.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.