Trama e recensione libro “I migliori anni della mia vita” di Leonardo Masetti

Citazione “Secoli di tradizioni, costruite sulle basi di una severa educazione e di una pragmatica disillusione, lo avevano già acclimato alle necessità di quest’era tumultuosa.”
Compra su amazon.it

“I migliori anni della mia vita” di Leonardo Masetti: la verità che si nasconde

“I migliori anni della mia vita” di Leonardo Masetti è un romanzo emotivamente impattante. Pubblicato nel 2022 dalla casa editrice Porto Seguro questo libro ci porta indietro nel tempo, ma ci fa vivere concretamente nel presente i sentimenti che narra.

L’ambientazione in una Sicilia rurale consumata dalla criminalità ai tempi della Prima Guerra Mondiale dà una collocazione ben precisa alla storia. Al contempo l’arricchisce di dettagli e la contiene.

Antonio vuole arruolarsi come volontario, la guerra è alle porte, l’Italia è appena scesa in campo contro l’Impero austro-ungarico.
E il giovane ragazzo è spinto da qualche motivo ancora sconosciuto a far parte del Regio Esercito. Perché buttarsi in questa folle avventura che lo renderà una persona diversa? Forse quel giovane disilluso e coraggioso è solo alla ricerca di luce?

Sembra che Antonio abbia l’esigenza di scappare, come se non volesse rimanere nel punto in cui è, come se la sua testa avesse bisogno di non pensare o di immergersi in un’altra realtà.

Tutti i suoi tumulti interni sono ben visibili e la necessità di andare incontro a un grande cambiamento è ancora più evidente.

Antonio si lascia alle spalle Bagheria, il luogo da cui proviene. Il lettore ha da subito il sospetto che piano piano lo scrittore Leonardo Masetti ci condurrà a capire da cosa fugge, o da chi fugge, o verso cosa va incontro.

Pagina dopo pagina del libro “I migliori anni della mia vita” scopriremo qualcosa in più della sua vita e di quella dei suoi amici, il cui destino è intrecciato a Don Calogero. Il caporione è un individuo pericoloso che pensa solo al potere e a gestire il territorio della Conca d’Oro spargendo sangue.

“Crudele, pragmatico, energetico e misterioso: così si presentava quest’uomo. E tutti quanti osavano chiamarlo nient’altro che Don quando si trovavano in sua presenza. Seguendo le orme di suo padre Angelo, aveva iniziato la carriera da criminale…”

Commento libro

Ogni personaggio, ogni storia personale, ogni sensazione provata o reazione suscitata, ogni atto di viltà come quella di coraggio rendono questo romanzo penetrante.

Non sono tanto gli omicidi, i sentimenti, la violenza, i tradimenti a fare la storia, ma il modo in cui gli eventi e gli umori sono raccontati.

Leonardo Masetti ha indubbie qualità narrative. Lo scrittore è capace di descrivere perfettamente luoghi, inserirli nel tempo, aggiungerci storie incisive e mixando il tutto creare un romanzo intenso.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.