Il Loto Nero Primo volume di Le storie di Shantrey di Tiziano Ticciati: recensione libro

Chiuse il suo grande pugno producendo un lieve lampo di luminosità verdognola, e quando lo riaprì al suo interno era nato ciò che aveva dato inizio a tutto quel folle viaggio.
Il Loto Nero Primo volume di Le storie di Shantrey di Tiziano Ticciati: recensione libro

Prezzo: € 18,50

Trama, recensione e commento libro Il Loto Nero di Tiziano Ticciati

Il Loto Nero Primo volume di Le storie di Shantrey è un romanzo fantasy pubblicato nel 2019 con la casa editrice Gruppo Albatros Il filo. Lo scrittore Tiziano Ticciati in questo primo volume ci racconta una storia ricca di magia.

Il libro si apre con la mappa di Shantrey in modo che il lettore possa familiarizzare con il luogo protagonista della storia.

Da subito Tiziano Ticciati ci racconta l’origine di Ikcy–Tan, una terra idilliaca battuta dai mercantili di Shantrey. Una terra ricca di magia che scopriremo con l’andare della storia.

Lo scrittore ci narra della venuta de I conti, casata di nobili che si stabilisce su questa terra e vi rimane da quindici generazioni. Ci spiega della nascita del villaggio, della monarchia che vi si insediò, del rapporto che vi era tra le persone.

Insomma, lo scrittore ci fornisce tutte le informazioni necessarie affinché il lettore possa sentirsi a proprio agio in questa storia. Dà la possibilità di familiarizzare con il territorio, i nomi delle stagioni, la vita che si svolgeva su quel lembo di terra. E poi ci presenta uno dei suoi protagonisti: il contadino Hamàn che sarà poi affiancato da Maleka.

Trama libro di Tiziano Ticciati

Hamàn e Maleka erano briganti ma adesso sono marito e moglie e fanno i contadini. Hanno una figlia e vivono sull’isola di Ikcy–Tan assieme alla mamma di lui. Quando la figlia si ammala, Hobho che è un guaritore, nonché amico dei due, gli fornisce la soluzione. Per salvare la bambina devono trovare il Loto Nero, un fiore misterioso.

Roberta Gelsomino

“Il Loto Nero o Sangue del Dio, è un rarissimo fiore magico ed oscuro e per di più leggendario.”

La bambina infatti non è malata, ma colpita da un maleficio, chiamato Enigma dell’Oscurità, che la condurrà alla morte. “Un maleficio di incredibile potenza e di origine primordiale che si insinua e radica dentro il corpo della vittima, consumandola lentamente e senza purtroppo lasciarle alla fine, alcuna via di scampo…”

Il viaggio che i due dovranno affrontare alla ricerca di questo fiore magico sarà complicato e pieno di strani incontri. Un’avventura incredibile che li porterà dinanzi a streghe, orchi, mostri e personaggi straordinari, più o meno buoni, con cui dovranno scontrarsi o a cui si affideranno durante il viaggio.

Un viaggio compiuto per amore, unico sentimenti che dà forza, per cui si lotta, per cui si vive dando tutto di sé.

Commento libro Il Loto Nero

La trama è molto semplice e questo è un punto a favore. Solitamente i romanzi fantasy hanno una complessità di fondo a causa dei tanti intrecci, e questa caratteristica può stancare il lettore.

La costruzione della storia è ben fatta, anche il ritmo della narrazione de Il Loto Nero. I personaggi, così come gli ambienti sono descritti con cura. Nonostante le oltre quattrocento pagine non si perde il passo. Il libro coinvolge, in certi passaggi travolge. Il finale vi lascerà spiazzati.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.