Trama e recensione libro “In quarantena” di Paolo Cuciniello

Citazione “Con piacere mi priverei di ogni senso, se potessi. Farti sentire ciò che sento: il vento il silenzio e la pace.”
In quarantena
Compra su amazon.it
Prezzo: € 9,35

Un libro attuale e coinvolgente: “In quarantena” di Paolo Cuciniello

Una personalità poliedrica e poliglotta lo scrittore del libro: “In quarantena”.
Paolo Cuciniello dall’Italia alla Cina, da studi di ingegneria a carta e penna di scrittore amato, rispettato e conosciuto.

In questo testo, Paolo Cuciniello affronta un periodo cupo e difficile per la storia mondiale: la pandemia da COVID-19, vista e analizzata da un italiano in Cina, luogo in cui inizia il virus , luogo in cui tutto ha origine.

Di cosa parla il libro “In quarantena” di Paolo Cuciniello

Il giovane scrittore è in grado di compiere un ottimo connubio descrittivo delle cause, dei sintomi e delle conseguenze di questa immane tragedia mondiale. Si districa bene con la sua penna tra vicenda autobiografica e storia conosciuta.

In modo lineare, con le difficoltà che il periodo storico richiede, si fa portavoce dei piccoli-grandi problemi che un lavoratore qualunque incontra, seguendo le norme, a stare fermo in casa chiuso tra le mura domestiche.

È tutto: quiete e silenzio.
La difficoltà di organizzarsi e autogestirsi in spazi ristretti, il riuscire a vivere e convivere ventiquattro ore al giorno con la propria ragazza Coral, la chef, e la madre di lei.
Quando l’uomo prova sulla propria pelle i sintomi di una comune influenza è divorato dall’ansia, dalla preoccupazione di un contagio.

Trova dentro di sé la forza: “Andrà tutto bene.”

Che cosa accade “In quarantena”?

Forza e coraggio da infondere, tramite videochiamate ai propri genitori che risiedono ancora in Italia.
… E poi, imparare a vivere con se stessi, a soffocare tutti quei rumori, quei moti di ribellione contro gli altri e contro il mondo.

Riscoprire se stessi, ascoltare se stessi: il proprio cuore, le proprie paure, le proprie gioie.
Tutto questo sembra difficile, è difficile.
Scandire il tempo in forma diversa, avere più tempo, sentire che il tempo si dilata a ogni respiro, a ogni affanno quotidiano.

Tra allenamenti intensivi, sesso soffocato tra le lenzuola per non insospettire la futura suocera, pudicizia di non girare per casa a torso nudo perché si è in tre. Così scorrono le sue giornate.
In uno spazio ristretto, la sua casa, luogo dove si ingloba sia la vita pubblica sia la vita privata…

Dopo oltre due mesi di arresti domiciliari, finalmente la libertà!
La semplice e grande libertà di varcare l’uscio di casa, di andare oltre, di assaporare e gustare i profumi veri e mai scontati del mondo che abbiamo davanti.

“In quarantena” è un libro bello, bellissimo, che è un pugno allo stomaco per la sua schiettezza e veridicità al tempo del COVID-19.

Recensione libro di Concetta Padula

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.