Alfredo Alessio Conti: intervista scrittore

Intervista all'autore Alfredo Alessio Conti.
Tavino
Alfredo Alessio Conti: intervista scrittore

Prezzo: € 2,99

La redazione del sito Recensione Libro.it intervista lo scrittore Alfredo Alessio Conti autore del libro Quando un poeta se ne va

Quando un poeta se ne va1. Dovendo riassumere in poche righe il senso del tuo libro Quando un poeta se ne va, cosa diresti?

Quando qualcuno se ne va, che sia Poeta, la moglie o il marito, l’amico, qualsiasi persona cara lascia sempre qualcosa di se in noi e se ricordassimo le sue parole in quelle c’è la Sua vita ma anche la nostra.

2. Ci puoi raccontare come sono nate queste poesie? Da cosa ti sei lasciato ispirare?

Nascono dal vivere quotidiano, dalle esperienze e dalla meditazione sulla nostra vita, sul nostro vivere, su come e cosa siamo.

3. Cosa vorresti che i lettori riuscissero a comprendere leggendo le tue parole? Quale segno vorresti lasciare in loro?

Le parole espresse come i sentimenti sono chiari e lascio ad ogni lettore la sua personale interpretazione in base al momento presente che sta vivendo.

4. C’è qualcosa che avresti voluto aggiungere al libro, quando lo hai letto dopo la pubblicazione?

Non c’è nulla da aggiungere e da togliere perché come nasce deve vivere di vita propria.

La manovra

5. Se Alfredo Alessio Conti dovesse utilizzare tre aggettivi per definire Quando un poeta se ne va, quali userebbe?

Semplicità, profondità, vitalità.

6. Perché credi si debba leggere il tuo libro?

Per la semplicità poetica del linguaggio e perché ogni poesia tocca corde dell’anima di ognuno in modo personale.

7. Hai in mente un alto libro da scrivere? Hai già delle poesie nel cassetto? Puoi anticiparci qualcosa?

Sì, ci sono altri libri in mente da scrivere e altre poesie nel cassetto, che trattano di amore come IN-COMPRENSIONI.

8. Qual è il romanzo o libro di poesie che hai letto e ti ha più colpito emotivamente in quest’ultimo anno?

L’ultimo libro di Poesie che ho letto e Poesia del Silenzio del premio Nobel 2011 Tomas Transtromer per i concetti espressi e le immagini che propone scomposte e ricomposte che penetrano dentro di te e nel proprio inconscio anche se il suo linguaggio è molto complesso.

9. Quale libro non consiglieresti mai a nessuno?

Non esistono libri da non consigliare perché da ognuno si può trarre qualcosa per il nostro vivere e il nostro relazionarsi come persone.

10. Adesso è arrivato il momento per porti da solo una domanda che nessuno ti ha mai fatto, ma a cui avresti sempre voluto rispondere…

Sei forse Tu Poeta? Non saprei… Io lascio parole scalfite su un foglio bianco perché prendano vita con Te.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.