Recensione Libro.it intervista Claudia Calderoli autrice del libro Nel giardino della vita

Domande e curiosità sulla scrittrice Claudia Calderoli.
Quattro
Recensione Libro.it intervista Claudia Calderoli autrice del libro Nel giardino della vita

Prezzo: € 13,60

Nel giardino della vitaIntervista a Claudia Calderoli

1. Dovendo riassumere in poche righe il senso del libro Nel giardino della vita, cosa diresti?

È un’esternazione di sentimenti vissuti e consapevolizzati nel percorso della vita, dello scorrere del tempo, il raccontare esperienze vissute.

2. Da dove nasce l’ispirazione che ti ha portato a scrivere questa raccolta di poesie?

Dall’osservazione della natura, dal sentirmi parte della stessa e dalla ricerca di trovare parole per esprimere ciò che provo vivendo accogliendo le sintonie tra l’uomo e il creato.

3. Da quali elementi sei partita per scrivere il tuo libro?

Non c’è un vero e proprio inizio cronologico: mi viene spontaneo scrivere per esprimere cosi ovunque mi trovi, devo avere sempre una matita e un pezzo di carta che può essere un pezzo di pagina di giornale, la prima pagina bianca di un libro, un block notes che poi riporto su un quaderno per me prezioso rilegato in pelle regalatomi da mio figlio, a cui ho dedicato una poesia nel libro contenuta.

4. Cosa vorresti che il lettore riuscisse a comprendere leggendo le tue poesie?

I custodi del cigno

Quanto sia importante essere se stessi, esprimere ciò che siamo in ogni modo semplicemente, trasmetterlo ai nostri cari i nostri sentimenti e i nostri valori poiché questa è la sola vita che abbiamo.

5. Se Claudia Calderoli dovesse utilizzare tre aggettivi per definire Nel giardino della vita, quali userebbe?

Semplice, profondo, empatico

6. Perché credi che si debba leggere il tuo libro?

Non ho presunzione che si debba leggere: credo che ognuno possa trovare parti di sé.

7. Hai nuovi progetti in vista? Stai scrivendo un nuovo libro? Puoi anticiparci qualcosa?

Ho appena concluso un lavoro impegnativo che mi ha impegnato anni di ricerca e catalogazione ed essendo io grafologa tratterà di questo.

8. Qual è il romanzo che hai letto e ti ha più colpita emotivamente in quest’ultimo anno?

Il giardino come spazio interiore di Ruth Amman di Bollati Boringhieri.

9. Quale libro non consiglieresti mai a nessuno?

Non saprei. Ho sempre trovato libri-compagni interessanti, la Bibbia specialmente la parte che tratta Esodo l’ho trovata fortemente simile alla ricerca del nostro cammino.

10. Adesso è arrivato il momento per porti da sola una domanda che nessuno ti ha mai fatto, ma a cui avresti sempre voluto rispondere…

Cosa pensi di realizzare scrivendo? Forse di darmi delle risposte, cercando e trasmettendo speranze.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.