Quantica
Quantica

Recensione Libro.it intervista Flaminia Nucci autrice del libro Yuki

Informazioni e curiosità su Flaminia Nucci.
Radici d'infanzia Ali di vita
Recensione Libro.it intervista Flaminia Nucci autrice del libro Yuki

Prezzo: € 14,00

YukiIntervista a Flaminia Nucci

1. Dovendo riassumere in poche righe il senso del libro Yuki, cosa diresti?

Yuki narra l’esperienza di una rinascita psicologica ed emotiva che segue al dolore di una doppia perdita: un lutto e una separazione sentimentale. Tre saranno gli strumenti “terapeutici” per la protagonista del libro: la permanenza in solitudine in una landa remota e selvaggia (la Lapponia svedese), la scrittura di un romanzo e, soprattutto l’amicizia con una lince delle nevi, che diventerà, per lei, una sorta di animale-guida, un “daimon”, uno specchio per l’anima.

2. Da dove nasce l’ispirazione per questo romanzo in cui la protagonista ha bisogno di lasciarsi alle spalle tutto e partire per ritrovare se stessa?

Oltre ai miei vissuti personali, mi confronto quotidianamente, in quanto psicoanalista, con l’esperienza della perdita. Di fronte a un lutto o a una separazione, ci sentiamo perduti, annullati, incapaci di procedere nel nostro cammino esistenziale. Ho scritto un libro su questo tema perché credo che la fine di un amore sia un vero e proprio tabù culturale: la scongiuriamo in tutti i modi e abbiamo grande difficoltà ad accettarla, mentre io credo che ogni fine comporti un inizio e contenga sempre in sé un importante germe di rinnovamento.

3. Cosa vorresti che i lettori riuscissero a comprendere leggendo le tue parole? Quale segno vorresti lasciare in loro?

Con Yuki ho cercato di trasmettere l’importanza di due cose: la prima è la vita interiore, intesa come introspezione (anche introversione, quando necessario) e come considerazione della propria vita onirica e dei propri sogni; la seconda è il contatto con la Natura e la sua sacralità, con la magia, sempre più rara, dell’incontro, profondamente psichico, tra l’Uomo razionale e la parte più autentica di sé: l’animale selvatico.

4. C’è qualcosa che avresti voluto aggiungere al libro, quando l’hai letto dopo la pubblicazione?

No, sono soddisfatta così.

5. Se Flaminia Nucci dovesse utilizzare tre aggettivi per definire Yuki, quali userebbe?

Poetico, profondo e toccante.

6. Perché credi si debba leggere il tuo libro?

Perché credo collochi il senso della vita su un piano che, tutti noi, presi dal trambusto della vita quotidiana, non siamo più abituati a frequentare.

7. Hai nuovi progetti? Stai scrivendo un nuovo libro? Puoi anticiparci qualcosa?

Ho appena completato un romanzo in cui otto personaggi, quattro donne e quattro uomini di età e paesi diversi, ognuno con esperienze di vita e di lavoro differenti, hanno senza saperlo qualcosa in comune: uno stato d’animo di sofferenza e di crisi esistenziale. A legarli nel profondo sarà una serie di eventi in apparenza casuali e poco sgnificativi ma capaci, misteriosamente, di innescare una catena di esperienze psichiche straordinarie e sogni potentemente trasformativi, in grado di cambiare per sempre le loro vite.

8. Qual è il romanzo che hai letto e ti ha più colpito emotivamente in quest’ultimo anno?

La fine del mondo e il paese delle meraviglie di Murakami.

9. Quale libro non consiglieresti mai a nessuno?

Non credo ci siano libri inconsigliabili in assoluto, credo però sia importante sentirsi in qualche modo in sintonia con l’autore e con il suo “messaggio”.

10. Adesso è arrivato il momento per porti da sola una domanda che nessuno ti ha mai fatto, ma a cui avresti sempre voluto rispondere…

Mi è stato chiesto quando e come mai ho iniziato a scrivere (Yuki è il quinto libro), ma non perché ho continuato e continuo a farlo. Come direbbe James Hillman, scrivo per “fare anima”, per connettere la mia anima a quella degli altri, a quella dei lettori. Perché ogni libro contiene l’anima di chi lo ha scritto e di chi lo ha letto e per questo può trasformarsi in un grande sogno collettivo.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.