Intervista scrittore Biagio Carbone

Intervista a Biagio Carbone.
Biagio Carbone
Compra su amazon.it
Prezzo: € 15,40

La redazione del sito Recensione Libro.it intervista lo scrittore Biagio Carbone autore del libro “Orme sulla sabbia”

1. Dovendo riassumere in poche righe il senso del tuo libro “Orme sulla sabbia”, cosa diresti?

Direi che non si tratta del cosiddetto “ciclo dell’eroe”. Nel mio libro non si ritrova il monomito; la vicenda non vede coinvolti personaggi che rappresentano lo stereotipo dell’eroe quanto, piuttosto, persone comuni che vivono la loro esistenza intrisa di quotidiana normalità. Lo straordinario è, invece, rappresentato dal forte legame di amicizia e dalle peculiari capacità di ognuno dei personaggi. E’ la vicenda storica che fa sottendere alle gesta eroiche.

2. Da dove nasce l’ispirazione che ti ha spinto a raccontare questa storia che parla di valori e della solitudine dell’essere umano?

Ho lavorato per cinque anni a Reggio Calabria dove ho avuto il privilegio di avere un ufficio con una finestra che dava sullo straordinario panorama dello Stretto di Messina. Quell’infinito azzurro di mare è cielo, mi ha suggerito la trama che, inizia a Sparta e si concluderà proprio sulle rive dello Stretto nel V secolo a.C., in un periodo di grande fermento nel Mediterraneo.

Un mare, questo, che da tempo immemore divide ma anche unisce popoli diversi. Benché Aristotele ebbe a dire che “l’uomo è un animale sociale”, ogni uomo è solo con se stesso. Solo l’artifizio di quella che chiamiamo società ci unisce e scaccia la solitudine e, per questa società spesso l’uomo deve lottare ma, alla fine, ognuno ritorna ad essere solo.

3. Cosa vorresti che i lettori riuscissero a comprendere leggendo le tue parole? Quale segno vorresti lasciare in loro?

Non voglio lasciare nessun segno, ognuno è libero di leggere e trovarci quello che più gli piace. Il mio libro, mi è stato detto, contiene molte cose. Ci trovi la storia con la esse maiuscola, l’intrigo e l’avventura, la politica e le vicende belliche, l’amore e il riscatto. Ognuno può scegliere quello che vuole.

4. C’è qualcosa che avresti voluto aggiungere al libro, quando lo hai letto dopo la pubblicazione?

No, non credo. La storia è venuta da sola ed ha trovato naturalmente la sua conclusione soddisfacendo, almeno credo, ogni espediente narrativo.

5. Se dovessi utilizzare tre aggettivi per definire “Orme sulla sabbia”, quali useresti?

Vero, semplice, schietto.

6. Perché credi si debba leggere il tuo libro?

Per arricchire l’autore? (Ride)

7. Hai nuovi progetti? Stai scrivendo un nuovo libro? Puoi anticiparci qualcosa?

Sì, ho nuovi progetti. Al momento sto svolgendo le ricerche per l’ambientazione storica di un nuovo romanzo le cui vicende si svolgono nell’antica Roma, in un particolare momento di cambiamento socio-politico. La trama e i personaggi sono già delineati così come la struttura narrativa.
Nel contempo, ho elaborato anche la trama e i personaggi di un poliziesco ma questo è più facile, sono del mestiere.

8. Qual è il romanzo che hai letto e ti ha più colpito emotivamente in quest’ultimo anno?

E’ un giallo della scrittrice francese Fred Vargas, della quale ho letto tutti i libri che hanno per protagonista il lunatico, ventoso e incredibilmente umano Commissario Jean Baptiste Adamsberg. Si intitola “Il morso della reclusa”. Una vicenda che, sebbene sfiori l’inverosimile, attrae e coinvolge sin dalla prima pagina, facendo precipitare il lettore in un vortice di violenza che origina dal sopruso e dal bisogno di riuscire a vivere.

9. Quale libro non consiglieresti mai a nessuno?

Nessuno. “I libri parlano di altri libri”, parafrasando Umberto Eco.

10. Adesso è arrivato il momento per porti da solo una domanda che nessuno ti ha mai fatto, ma a cui avresti sempre voluto rispondere…

Non posso farlo. Non mi pongo domande in particolare, avendo ormai da tempo la consapevolezza di non avere le risposte, tuttavia, rispondo volentieri alle domande degli altri. (Ride)

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.