Piano Concerto Schumann
Piano Concerto Schumann

Valentino Lorenzetti: intervista scrittore

Intervista all'autore Valentino Lorenzetti.
Il Pasticcio
Valentino Lorenzetti: intervista scrittore

Prezzo: € 18,00

La redazione del sito Recensione Libro.it intervista lo scrittore Valentino Lorenzetti autore del libro La droga del coraggio

Dovendo riassumere in poche righe il senso del tuo libro La droga del coraggio, cosa diresti?

“Non arrendersi mai di fronte agli insulti della vita. Il coraggio di combatterli è già una vittoria”.

Da dove nasce l’ispirazione per questo libro sulla malattia, le relazioni e l’amore?

Essere stato per tanto tempo accanto a chi soffre mi ha portato a conoscere storie, situazioni che si amplificano, esplodono nel momento in cui una persona scopre di avere una malattia. In quel momento si diventa vulnerabili, fragili, bisognosi di affetto, di certezze, di conferme. E’ in quel momento che l’amore ci fa aggrappare alla vita.

Cosa vorresti che i lettori riuscissero a comprendere leggendo le tue parole? Quale segno vorresti lasciare in loro?

Mi piacerebbe che tante donne leggessero questo mio libro perché a loro in particolare mi rivolgo. Laura, la protagonista, le rappresenta tutte con la sua forza interiore e la sua dignità.

La manovra

C’è qualcosa che avresti voluto aggiungere al romanzo, quando lo hai letto dopo la pubblicazione?

Mi ci sono voluti tre anni per trovare l’equilibrio e la leggerezza di narrazione. Mi piace così com’è.

Se Valentino Lorenzetti dovesse utilizzare tre aggettivi per definire La droga del coraggio, quali userebbe?

Agile, avvincente, poetico.

Perché credi si debba leggere il tuo libro?

Perché è un inno alla vita.

Hai nuovi progetti? Stai scrivendo un nuovo libro? Puoi anticiparci qualcosa?

Sto pensando a La droga del coraggio 2.

Qual è il romanzo che hai letto e ti ha più colpito emotivamente in quest’ultimo anno?

La ragazza con l’orecchino di perla di Tracy Chevalier.

Quale libro non consiglieresti mai a nessuno?

Preferisco consigliare.

Adesso è arrivato il momento per porti da solo una domanda che nessuno ti ha mai fatto, ma a cui avresti sempre voluto rispondere…

Ho paura di farmi le domande perché poi non mi soddisferebbe la risposta.

Il sentiero dei figli orfani

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.