Trama e recensione libro “Kilmeny del frutteto” di Montgomery

Citazione “Si è belli nella misura in cui si fanno cose belle.”
Kilmeny del frutteto
Compra su amazon.it
Prezzo: € 15,50

Di cosa parla “Kilmeny del frutteto” di Montgomery

“Kilmeny del frutteto” di Lucy Montgomery è uno dei capolavori curato con grande maestria da Enrico de Luca e fa parte della collana de “I Classici ritrovati”.

Una delle peculiarità di questa collana de “I Classici ritrovati” è quella di trattare e pubblicare capolavori senza tempo.

La particolarità di “Kilmeny del frutteto” è quella di essere proposta a un pubblico di lettori in un’edizione totalmente integrale e corredata di note che chiariscono e aumentano il valore del testo.

Ciò che scaturisce dalla lettura di questa edizione del capolavoro della Montgomery è il rispetto che si porta alla storia e all’opera, rispetto soprattutto del messaggio che l’autrice si propone di trasmettere ai suoi lettori con la propria penna: un pathos senza tempo.

“Sì, ma ricorda che si è belli nella misura in cui si fanno cose belle”.

Lucy Montgomery nel suo romanzo “Kilmeny del frutteto”, nel delinearci la storia d’amore tra Kilmeny ed Eric, usa uno stile fresco ed elegante, semplice e diretto.

Commento libro “Kilmeny del frutteto” di Montgomery

L’opera è un misto di dolcezza e sentimento, un sentimento d’amore puro che come il vento si fa strada tra la gente e arriva ad accarezzare il cuore dei lettori.

Ogni stato d’animo, dell’ingenua Kilmeny e del dottor Eric, che sia gioia o tristezza, rabbia o nostalgia, è scandito all’unisono con la natura, il cinguettio degli uccelli e il dolce soave profumo dei colorati fiorellini stagionali.

Un piccolo angolo di paradiso, il frutteto, dove la musica melodiosa di un violino accarezza il volto, l’animo ma soprattutto i cuori dei due protagonisti.

Conclusioni personali

La musica è “voce viva”.

Kilmeny “parla” all’amato attraverso le note che fuoriescono dal proprio violino.
Una tragedia, una “colpa generazionale” ha ferito la spensierata esistenza dell’angelica Kilmeny, ci sarà il riscatto finale?

I protagonisti del racconto, tra amare e odiare, accogliere e respingere, riusciranno a creare un equilibrio nelle proprie vite?

Recensione libro di Concetta Padula

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Concetta Padula

Presentazione Pollyanna Una risata dirompente, la visita inattesa di un caro amico, la lettura di un buon libro. Nell’arco della giornata, c’è sempre un piccolo-grande motivo per essere felici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.