Recensione Libro L’amante alchimista

Da tanto tempo desidero lasciare questa terra, ma finché non avrò trovata la chiave che mi permetterà di penetrare questo arcano… fino ad allora resisterò, poi raggiungerò l’uomo che ho amato.
Quattro
Recensione Libro L’amante alchimista

Prezzo: € 18,50

Di cosa parla L’amante alchimista di Isabella della Spina

L’amante alchimista di Isabella della Spina (Piemme, 2017), il cui nome nasconde la creatività di due donne: Sonia Raule e Daniela Ceselli.
In questo romanzo si parla di alchimia e astrologia, ma anche di potere, d’interessi, di tradimenti, di passioni e di pericoli.

Al centro del romanzo L’amante alchimista troviamo le donne che con il loro modo di essere e le loro azioni hanno segnato il Rinascimento. Le donne di cui si parla non sono per forza quelle che hanno avuto un ruolo di potere, ma anche quelle che sono state ai margini, spesso madri e mogli.

I custodi del cigno

Il romanzo, la cui ricostruzione storica è ben fatta, dando la possibilità anche a chi non conosce l’evolversi della Storia di comprendere, è ambientato nel 1527. Sta per iniziare il sacco di Roma e Isabella d’Este dà riparo nel suo palazzo agli aristocratici. Se da una parte cerca di aiutare i nobili bisognosi di scappare, dall’altra consegna la sua amica Margherida de’ Tolomei al Papa Clemente VII che in cambio le ha promesso l’investitura di cardinale del figlio.

Margherida viene rinchiusa in una cella a Castel Sant’Angelo dividendo quello spazio angusto con due giovani che sono sospettate di stregoneria. Lì attende di poter parlare con il Papa, ma nel frattempo le truppe imperiali stanno mettendo a fuoco la città. La donna nell’attesa ripensa alla sua vita condividendo con il lettore il suo passato.

Margherida de’ Tolomei conosce il potere delle erbe, è un’alchimista e forse per questo il Papa ha chiesto di poter parlare con lei. C’è qualcosa che vuole sapere? Lei è l’unica a poterlo aiutare?

Ripercorrendo il suo passato, vengono a galla ricordi e momenti che l’hanno segnata, ma anche le sue paure, i suoi rapporti fragili. Il lettore entrerà a corte e ne saggerà la corruzione, la sete di potere di alcuni uomini pronti a tradire pur di arrivare al proprio scopo.

L’amante alchimista di Isabella della Spina è un romanzo intenso, che rende umano un personaggio quasi intangibile, forse proprio per le sue capacità alchemiche. È un libro che però dà anche il giusto risalto alla Storia di un’Italia che cambia, in cui convivono due anime, quella ricca d’amore e quella che porta alla lotta.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.