Trama e recensione libro “L’equazione della colpa” di Arianna Lombardelli

Citazione “I miei figli sono quello che sono per una reazione. Io sono l’azione, loro sono una reazione.”
L'equazione della colpa
Compra su amazon.it
Prezzo: € 18,00

“L’equazione della colpa” di Arianna Lombardelli: i mille ruoli che ingombrano le donne

“L’equazione della colpa” di Arianna Lombardelli è un romanzo sui sentimenti, su ciò che vaga nella testa durante i momenti di sconforto e difficoltà. Ma è anche un libro sulla possibilità di guarire dal male interiore, di staccarsi dai rapporti che logorano, di rinascere dopo essere stati a lungo in mezzo alle macerie o sott’acqua senza respirare.

L’aspetto emotivo e psicologico è predominante in questo romanzo scritto con cura, introspezione e passione. Un libro che ancòra alle sue pagine, che ci fa guardare da dentro la storia di Anna, una donna, madre e moglie ormai piegata dal peso dei suoi ruoli.

Trama libro “L’equazione della colpa” di Arianna Lombardelli

Anna ha affrontato tanti cambiamenti nella vita sin da quando ha deciso di trasferirsi dalla Puglia a Roma, dove si è laureata, ha conosciuto il suo uomo e ha avuto due figli.

Ogni volta, per ogni ruolo che ha interpretato, ha cercato di non deludere mai gli altri, facendo tutto alla perfezione, senza sbavature. Forse, sicuramente, non lo ha fatto per se stessa ma per non deludere chi si aspettava il meglio da lei. Ed è così che Anna ha perso il contatto con la sua anima: non sa più chi è e cosa vuole veramente.

“Nelle scarpe che indosso ci sono sempre dentro i miei piedi, nei vestiti il mio corpo, sotto i capelli la stessa testa, gli stessi pensieri che non riesco a scrostare. Tutto mi segue. I miei occhi che si guardano allo specchio con l’espressione di mio padre, gli angoli della mia bocca che si aprono e si chiudono come quelli della bocca di mia madre. Eppure sono così diversa da loro, così estranea, un seme di una pianta che arriva da lontano e produce frutti strani.”

Il suo matrimonio adesso è in crisi, e lei va da uno psicologo sperando di riuscire a portare alla luce i suoi problemi, affrontare le sue insoddisfazioni, il peso che sente dentro.
Va a fondo nel suo rapporto e scavando capisce di quanto il marito sia poco affidabile e poco presente, anche con i figli. Il suo carattere è stato forgiato da una mamma ingombrante che non gli ha dato la possibilità di diventare un uomo forte e deciso.

Anna si rende conto di aver sempre sacrificato se stessa per il marito, per i figli, lasciandosi alle spalle ciò che contava, ciò che desiderava per se stessa.

Commento libro

“L’equazione della colpa” (Mondadori, 2021) è un romanzo che nasce da dentro, dall’esigenza di affrontare sentimenti contrastanti dati dalla sopraffazione della vita. Il libro è scritto con trasporto tanto che si proverà sinergia ed empatia con la protagonista.

C’è tanta introspezione in questo romanzo, una scrittura che ben calibra la fluidità con la densità. La protagonista si sente una fallita, oppressa dal dolore, da tutte le mancanze che ha subito. Vive un costante senso di colpa come se non fosse abbastanza per gli altri e per se stessa e cerca di far quadrare tutto utilizzando la matematica: il suo porto sicuro.

Molte donne si ritroveranno in questo personaggio così vero, così affranto, appesantito dagli eventi, alla ricerca dell’unico ruolo che si vuole avere; non imposto dalla società e dagli altri.

“L’equazione della colpa” è un libro molto bello sulle cadute ma soprattutto sulla rinascita.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.