La confraternita degli storici curiosi di Jodi Taylor: recensione libro

Forse non contavo molto nel grande disegno delle cose, ma si può sempre fare qualcosa.
La confraternita degli storici curiosi di Jodi Taylor: recensione libro

Prezzo: € 18,60

Trama romanzo e recensione libro La confraternita degli storici curiosi di Jodi Taylor

La confraternita degli storici curiosi della scrittrice inglese Jodi Taylor è un romanzo a tratti geniale, sicuramente particolare. Con una spruzzata di humor che non guasta e una protagonista bizzarra. Il libro è stato pubblicato nel 2020 dalla casa editrice Corbaccio.

Un gruppo di scalmanati, scienziati un po’ allo sbaraglio, che inizialmente non sembra essere adatto al ruolo vi conquisteranno. Un gruppo di giovani, aiutati dai veterani per scoprire segreti nascosti nei secoli, diventeranno compagni imprescindibili di questo viaggio.

Recensione libro La confraternita degli storici curiosi di Jodi Taylor

Cosa si nasconde dietro l’apparenza di un istituto di ricerche storiche di tutto rispetto? Cosa accade davvero al Saint Mary? Qual è il vero scopo delle missioni?

Degli storici sono chiamati in gran segreto a svolgere dei viaggi nel tempo per studiare ciò che è avvenuto nella Storia, partecipando poi attivamente agli episodi, alle rivoluzioni, alle trasformazioni.

I ragazzi che saltano da un’epoca all’altra, questi storici alle prime armi, dopo aver studiato e carpito le tecniche da utilizzare, persino quelle di difesa, si trovano catapultati in situazioni surreali, per quanto realmente accadute.

Ma ogni volta che i giovani si trovano in un’epoca diversa, a vivere la loro avventura, capiscono davvero quale sia il pericolo della missione. E se commettono un errore o hanno una disattenzione, la Storia sembra rivoltarsi contro di loro.

Roberta Gelsomino

Accade anche a Madeleine Maxwell, una storica piena di energie, coraggiosa e vogliosa di scoprire ciò che la Storia non ha raccontato. Sarà lei, assieme ai suoi amici, nemici e capi, che non solo proverà a tenere alta la bandiera dell’istituto, spesso in crisi economica, ma ad affrontare anche terroristi che vogliono cambiare le sorti del mondo. C’è infatti chi sta facendo il doppio gioco e fa di tutto per commettere i propri crimini indisturbati…

Commento libro di Jodi Taylor

Vi è una linea sottile che separata i buoni dai cattivi, il bene dal male, il giusto da ciò che è sbagliato. Questo è l’elemento che maggiormente risalta leggendo La confraternita degli storici curiosi.

Il lettore dubiterà dei protagonisti, della riuscita della missione, si appassionerà alla folle corsa contro il tempo dei personaggi e alla battaglia all’ultimo sangue con il nemico.

Vivrà i viaggi da un’epoca all’altra, trovandosi nel Cretaceo, durante la Prima guerra mondiale, o nell’affascinante biblioteca di Alessandria sempre in modo coinvolgente. Tiferà per Madeleine Maxwell, soprattutto per la storia d’amore che avrà con un suo superiore.

Il libro ha dei passaggi che potevano essere sfoltiti, in alcuni punti il ritmo rallenta, ma la storia riesce a trascinare il lettore, così come la curiosità nello scoprire come andrà a finire il romanzo. Inoltre, i personaggi sono raccontati con amore e diventano amici per qualche giorno.

Ho trovato che la scrittrice abbia raccontato di questi strani storici con uno sguardo acuto, infarcendo di ironia molte pagine, tanto che la sintonia con la protagonista diventa naturale.

La confraternita degli storici curiosi di Jodi Taylor è un buon romanzo, sicuramente con una trama differente dalla classica narrativa di questi anni. La storia si trasforma pian piano, arricchendosi di pathos e passaggi misteriosi.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.