La guerra fatta in casa di Umberto Castagna: recensione libro

Parlare, parlare, che importa se lei chiede del viaggio nella memoria di vent’anni fa… in realtà, da quanto tempo sei in viaggio Lucio?
Tavino
La guerra fatta in casa di Umberto Castagna: recensione libro

Prezzo: € 15,00

Trama, recensione e commento libro La guerra fatta in casa di Umberto Castagna

Un libro dal forte impatto emotivo La guerra fatta in casa di Umberto Castagna. Un romanzo verità, che racconta la storia personale del protagonista, ma anche la Storia di una città: Napoli. Del suo crollo sotto le bombe della seconda guerra mondiale, della sua bellezza e della sua lenta rinascita.

Trama libro di Umberto Castagna

Siamo nel 1966, proprio nella città partenopea. Lucio è un uomo, non più un ragazzino, e la sua testa è piena di ricordi difficili persino da raccontare. Ricordi che riguardano la guerra e il deterioramento interiore che ogni conflitto porta a chi l’ha vissuto.

Non è possibile dimenticare quello che è accaduto, che ha rovinato la sua anima, ora fragile, fatta di cocci che è difficile rimettere assieme.

Il lettore farà da subito un viaggio nella mente di Lucio, assieme alla sua amata Arianna. Scoprirà un passato complicato, fatto di bombe, di cose da chiarire, ferite da rimarginare. Un presente fatto di parole da comprendere, colpevoli a cui addossare ogni responsabilità, vittime da aiutare.

C’è una linea talmente sottile tra chi è colpevole e chi pur non agendo in prima linea è responsabile comunque della grande tragedia.

La manovra

Le domande

Sono tante le domande a cui Lucio deve trovare risposta che lo convincano pienamente. Cosa è accaduto a quei ragazzi come lui che la guerra l’hanno affrontata, subita, contrastata o a cui si sono dovuti sottomettere? E ora cosa bisogna fare per rinascere?

La paura non abbandona il petto anche ora che il peggio sembra passato. Gli stenti rendono complicata una ripartenza, rendono difficile credere nella speranza. E l’amore quale forma ha adesso che ogni cosa appare infranta? Come si può diventare adulti quando in fondo non si è potuti essere bambini? Chi sono i veri responsabili? Chi le vittime? Esiste davvero qualche innocente?

Come è possibile rimettersi in piedi e reagire? Come si può ricostruire qualcosa dentro di sé che è andato distrutto? Bisogna partire dalle relazioni, dall’amore, dalla vicinanza, ma ogni cosa appare difficile.

Commento libro La guerra fatta in casa

Sono queste alcune delle tante domande che ci si pone leggendo il libro di Umberto Castagna. E quando un romanzo riesce a scatenare così tanti pensieri, così tante riflessioni a cui si cercano risposte, è un’opera vincente.

La guerra fatta in casa: un libro intenso, calibrato, ricercato, convincente, doloroso… bello.

Basta leggere queste parole per capire quanto coinvolgente possa essere questo romanzo: “La guerra è finita, Arianna. È finita davvero. Sono finite le conseguenze, si sono sbiadite le antiche tracce del conflitto che ci ha fatto essere in armi contro di noi, i ricordi sono ormai ricordi, non solchi nell’anima.”

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.