Kant a Reggio
Kant a Reggio

La ragazza oltre il mare di Matteo Carmignoli: recensione libro

E il suo profumo… Quel profumo che ancora mi soffoca dolcemente ogni volta che sono spettatore di un'alba o un tramonto, che sento un’onda strisciare o un gabbiano sviolinare. Per quanto lei sia distante, irreale, un miraggio nel deserto salmastro, percepisco ancora il suo profumo che mi inebria i sensi come una bottiglia di vino.
Tavino
La ragazza oltre il mare di Matteo Carmignoli: recensione libro

Prezzo: € 9,00

Trama, recensione e commento libro La ragazza oltre il mare

La ragazza oltre il mare del giovane scrittore Matteo Carmignoli, è un diario intimo personale. Nel libro si racconta una grande storia d’amore tra il protagonista, lo stesso autore, e una ragazza dai lunghi capelli corvini e dalla figura slanciata.

Matteo Carmignoli alla fine del romanzo ci conferma che la ragazza è veramente esistita e che con lei ha avuto un grande amore durato circa nove mesi.

Nel diario-romanzo chiaramente la fantasia ha aggiunto molto alla storia vera.

Già dal titolo del libro, La ragazza oltre il mare, si capisce che la protagonista di questo romanzo, profondamente intimistico, è una giovane che viene da lontano, con un fascino esotico, arricchito da un fascino unico.
Se aggiungiamo la giusta ambientazione, un luogo magico dalla bellezza possente, il gioco è fatto.

Inevitabilmente i due si innamorano e vivono una storia fantastica, poetica, appassionante. Ma come ogni storia d’amore perfetta che si rispetti c’è un ostacolo: se l’amore di lui potrebbe essere per sempre, quello provato da lei è destinato a finire con il ritorno nel proprio paese.

La manovra

Commento libro di Matteo Carmignoli

Matteo Carmignoli con uno stile poetico, incisivo, per immagini, ci trasporta in quella fase meravigliosa dell’innamoramento dove tutto è perfetto, aulico, onirico.

Il racconto libera il suo cuore e arricchisce il nostro di un amore vagheggiato, amplificato, che forse non esiste più o non viene più raccontato. E allora la ragazza del mare – a cui l’autore volutamente non assegna un nome per lasciarcela immaginare, bella, eterea, irreale, – ci viene descritta in tutti i suoi particolari con gli occhi dell’amore, dell’incanto. Il racconto narrato in prima persona diventa spesso una narrazione plurale, in cui il noi è indissolubile.

Il romanzo è narrato attraverso i ricordi, trae origine, infatti, proprio dalla fine del legame, divenendo così un lungo ed emozionante flusso di pensieri a ritroso.

Matteo Carmignoli ha aperto la sua anima e solo il lettore più attento e più sensibile può riconoscersi e apprezzare questa narrazione profondamente intima.

Dello stesso autore leggi la recensione del libro I caduti Storia di una coscienza.

I libri di Matteo Carmignoli sono reperibili a prezzo scontato su Libro Co.it

Recensione libro scritta da Milena Privitera

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.