Nibiru
Nibiru

La stagione dei sogni incrociati di Flaminia Nucci: recensione libro

Dell’Africa ricorderò tante cose: paesaggi struggenti, vedute mozzafiato e una natura quasi violenta nella sua bellezza, ma le cose che mi sono rimaste più nel cuore sono lo sguardo incantato dei bambini e il sorriso un po’ ingenuo e qualche volta triste, ma sempre complice, delle donne.
Il Pasticcio
La stagione dei sogni incrociati di Flaminia Nucci: recensione libro

Prezzo: € 14,00

Trama, recensione e commento libro La stagione dei sogni incrociati di Flaminia Nucci

È evidente la matrice psicologica nel libro La stagione dei sogni incrociati di Flaminia Nucci. La scrittrice indaga nell’anima degli otto protagonisti del romanzo in modo attento e profondo.

Mistero e viaggio sono i temi portanti di questa storia in cui gli uomini e le donne del libro si palesano in tutti i loro aspetti.

Trama romanzo La stagione dei sogni incrociati di Flaminia Nucci

Le otto persone di cui ci racconta Flaminia Nucci non solo sono molto diverse tra loro, ma non si conoscono e seppur lontani hanno qualcosa che li accomuna. Tutti e otto i personaggi di questo romanzo infatti stanno vivendo una crisi esistenziale. Hanno bisogno di affrontare il male che hanno dentro, ma non sanno come fare.

Episodi scatenanti, del tutto imprevedibili, creano una sorta di “relazione” tra di loro. Ogni protagonista infatti entrerà in contatto attraverso fenomeni onirici con l’inconscio di uno degli altri. Questo legame che si viene a creare realizzerà a sua volta delle esperienze psichiche inimmaginabili utili a ognuno di loro, poiché sanerà le ferite che hanno.

La manovra

Commento libro di Flaminia Nucci

Ho trovato molta poesia e musicalità nelle parole di questo libro. L’introspezione dei protagonisti è accurata così come la descrizione dei luoghi.
La scrittura è di impatto, la trama intrigante e con la giusta dose di mistero.

Viaggi, luoghi affascinanti, personaggi di spessore, ben raccontati soprattutto a livello di inconscio. E poi ancora “sogni trasformativi”, ricerca di se stessi in mezzo al caos della propria anima, un linguaggio trattato con cura, ma alla portata di ogni tipo di lettore.

Il concetto centrale del libro è che c’è una connessione tra gli essere umani e l’ambiente che ci circonda, che dà senso alla vita e a noi stessi. Il legame può esserci anche con una persona che non conosciamo e che è distante chilometri da noi.

“Grazie alla musica, riusciva a percepire le connessioni tra tutti gli esseri viventi, a sentire che l’intero universo è tenuto insieme da un’invisibile rete di energia, sottile come un filo di seta, ma forte come l’acciaio. Riusciva a sentire che niente esiste di per sé, che ogni cosa è connessa alle altre, che la terra è viva e palpitante, come un grande organismo che contiene in sé flora, fauna, esseri umani, fiumi, montagne, pianure, pioggia, neve, vulcani. E quel grande organismo, a sua volta, era parte dell’immenso firmamento, dell’universo infinito.”

Primo libro di una trilogia, La stagione dei sogni incrociati racconta di un viaggio affascinante fuori e dentro di sé attraverso sensazioni, pensieri ed emozioni degli otto protagonisti.

Libro consigliato di Flaminia Nucci: Yuki.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.