Quantica
Quantica

La storia di Henry Esmond di William Tackeray: recensione libro

La sua cortesia non era un abito della festa da riporre quando gli ospiti si congedavano: era un abito costante, come quello che indossava pranzando con noi o durante i ricevimenti.
L'ascensore
La storia di Henry Esmond di William Tackeray: recensione libro

Prezzo: € 18,50

Trama, recensione e commento libro La storia di Henry Esmond di William Tackeray

La storia di Henry Esmond di William Tackeray, noto per aver scritto uno dei migliori romanzi inglesi, La fiera delle vanità, è stato rieditato dalla casa editrice Fazi Editore per la gioia dei lettori che amano i feuilleton inglesi dell’Ottocento.

Romanzo dimenticato è per questo ben accetto racconta le vicende della famiglia Castlewood attraverso il racconto dell’io narrante, lo stesso protagonista Henry Esmond.

Trama libro La storia di Henry Esmond di William Tackeray

Quando Lady Rachel Castlewood prende possesso del castello ereditato dal marito, vi trova un unico occupante oltre alla servitù, un solitario e malinconico ragazzo, Henry.

Orfano di padre e di madre, il giovane Henry teme l’accoglienza che gli riserveranno i nuovi proprietari. Di fatto troverà in loro affetto e protezione. Crescendo scoprirà durante i suoi anni all’Università di Cambridge di essere il vero erede di Castlewood. Scoperta che non rivelerà a nessuno.

Anche perché finirà per innamorarsi della dolce e amorevole Rachel, ma anche della sua bellissima figlia, Beatrix. Gentiluomo raffinato e soldato valoroso, si farà onore nelle campagne del duca di Marlborough contro Luigi XIV.

La sua ascesa, però, verrà interrotta dal fallito tentativo di rimettere sul trono gli Stuart.

Commento libro La storia di Henry Esmond di William Tackeray

La storia inizia nel 1691 quando lui ha soli dodici anni e termina nel 1718 quando ne ha compiuti trentanove.
Il romanzo quindi attraversa la Rivoluzione Gloriosa, il regno di William e Mary e poi quello di Anna.

La complessità degli avvenimenti storici narrati nel romanzo trova la sua unicità nella figura di Esmond e di sua cugina Beatrix nello sfondo di una società londinese in piena crisi e lotta politica.

Beatrix è vista prima come una bambina affascinante e poi come una donna fatale per gli uomini che ama.

William Tackeray ha creato un’eroina emotivamente complessa e avvincente, non certo un modello di virtù. Henry invece lo è e per questo è combattuto tra la devozione a Rachel, la moglie di suo cugino e benefattore, e l’amore senza speranza per la figlia di Rachel, Beatrix, incredibilmente bella e senza cuore.

Tackeray ha costruito un ritratto storico dell’Inghilterra del tempo attraverso personaggi di fantasia ma che racchiudono in sé tutte le contraddizioni, i vizi e le virtù del tempo.

Ancora oggi, per l’attenta e precisa ricostruzione dei tempi, della società britannica dell’epoca e l’abilità con cui le vicende dei personaggi sono intrecciate e inserite nel luogo in cui si svolgono La storia di Henry Esmond è considerato uno dei migliori esempi di romanzo storico vittoriano.

Informazioni Libro

Titolo libro: La storia di Henry Esmond
Autore: William Tackeray
Pagine: 613
Anno di pubblicazione: 2018
Casa Editrice: Fazi
Prezzo di copertina: € 18,50

Recensione libro di Milena Privitera

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.