La vita segreta degli scrittori di Guillaume Musso: recensione libro

Annientato, mentre tutto stava risalendo in superficie, lasciò che le lacrime gli scorressero lungo le guance. La rabbia di avere solo sfiorato l’amore, la vita alla quale aveva rinunciato, quella linea rossa disegnata dal sangue di tanti cadaveri, vittime collaterali di una storia di cui erano solamente oscuri figuranti.
Il Rombo della Felicità
La vita segreta degli scrittori di Guillaume Musso: recensione libro

Prezzo: € 19,00

Trama, recensione libro e commento romanzo La vita segreta degli scrittori di Guillaume Musso

La vita segreta degli scrittori del prolifico scrittore francese Guillaume Musso è l’ultimo romanzo dell’autore. Pubblicato nel 2019 con la casa editrice La nave di Teseo.

Un thriller che omaggia il mondo della letteratura e che la maggior parte dei lettori italiani apprezzerà.

Recensione libro La vita segreta degli scrittori

Nathan Fawles è uno scrittore molto amato, che dopo il successo enorme raggiunto con i suoi tre romanzi, nel 1999 decide di ritirarsi. La scrittura viene accantonata e lui si ritira su un’isola magica, quasi incontaminata, al largo delle coste del Mediterraneo.

Con un salto temporale si passa al 2018. Dello scrittore ormai si sono perse le tracce, non rilascia interviste ma nonostante questo i suoi fan non smettono di sperare in un suo ritorno.

Una giornalista Mathilde Monney non si dà pace, vuole svelare quale segreto si celi dietro la decisione dello scrittore di ritirarsi a vita privata. Sbarca sull’isola proprio il giorno in cui viene ritrovato il cadavere di una donna. Sul quel piccolo lembo di terra aleggia il mistero e per risolvere l’indagine, le autorità bloccano le partenze e gli arrivi sull’isola.

Mathilde così non può più lasciare l’isola e trova il modo per avvicinare lo scrittore, totalmente restio agli incontri. Non è la sola ad essere bloccata sull’isola, c’è anche Raphael Bataille, un emergente. Il ragazzo oltre a essere un ammiratore di Nathan Fawles, ha anche accettato di lavorare temporaneamente in una libreria dell’isola. Lo ha fatto soprattutto spinto dalla speranza di incontrare il suo idolo.

Quando riuscirà ad avvicinarlo sarà in grado anche di farsi valutare l’opera, avendo consigli da lui.

Nel frattempo sono tanti gli intrighi da sbrogliare, lo scrittore non riesce a capire di chi fidarsi, sembra non riuscire a capire chi siano i buoni e chi i cattivi.

Commento libro di Guillaume Musso

Durante lo svolgersi della storia vengono a galla menzogne e verità nascoste, in un continuo di colpi di scena che spiazzano il lettore. I personaggi sono credibili, descritti con cura. I dialoghi sono serrati, ricchi, e tante sono le citazioni davvero belle.

Il Basiliano

Questo libro è un romanzo nel romanzo, scoppiettante, brioso, seppur cupo per il noir che racconta.
L’effetto sorpresa è la dote di maggiore rilievo di Guillaume Musso, che riesce a scrivere thriller, ma con leggerezza, realizzando trame complesse ma alla portata di tutti.

L’autore nei suoi romanzi lascia sempre spiazzati, vi è una linea sottile che separa vero e verosimile, finzione e realtà. Certi passaggi dei suoi romanzi sembrano surreali, ma è proprio questa intangibilità delle storie, in parte molto concrete, che rende belle le sue trame. Così avviene anche nel libro La vita segreta degli scrittori.

Il ritmo è veloce, la trama avvincente, fino all’ultima pagina, quando si resterà a bocca aperta.
Ogni volta che si chiude un romanzo di Musso si prova la voglia irrefrenabile di leggere il prossimo libro, purtroppo da attendere…

Libri consigliati da leggere di Guillaume Musso: Central Park, La ragazza di Brooklyn.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.