Recensione Libro “Le avventure di Gin”

Citazione “Alla fine Gin pensò che era bello restare così com'era: speciale. Tutto sommato voleva essere se stessa e stare a vedere cos'altro succedeva.”
Compra su amazon.it

Di cosa parla “Le avventure di Gin” di Cristina Bartolini

Il libro “Le avventure di Gin” di Cristina Bartolini, pubblicato dalla casa editrice Giovannelli Edizioni, si è aggiudicato il primo posto al concorso “Il mio caro amico”.

Protagonista di questa bella storia, che consigliamo a grandi e piccini, è Gin, una coccinella. Ha viaggiato talmente tanto che ha perso la memoria. Gin è diversa dalle altre coccinelle, perché non ha le macchioline sul dorso, quei puntini tipici delle coccinelle.

Di colpo la quiete del bosco era stata messa a dura prova dagli umani che erano lì per spargere delle gabbie. Sentendo uno strano rumore, senza essere prudente, Gin era uscita dal suo nascondiglio e si era accorta che un cucciolo di scoiattolo era stato catturato.

Qualcuno nel frattempo si era accorta della coccinella senza puntini e aveva condiviso quella notizia con altri esseri umani, così Gin aveva scoperto la sua particolarità.

Ma questo è solo l’inizio de “Le avventure di Gin”, che ha come amica Bimba, un’umana che gioca con lei e le racconta della sua famiglia. Gin e Bimba sono davvero una strana coppia di amiche e l’imprudenza di Gin la metterà in pericolo.

Il libro di Cristina Bartolini “Le avventure di Gin” è una favola tutta da scoprire che parla di amicizia, di curiosità e di imprudenza. Ma soprattutto racconta della scelta di Gin di rimanere se stessa.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.