Marco Martinelli: biografia scrittore

Biografia autore Marco Martinelli.
Marco Martinelli: biografia scrittore

Chi è lo scrittore emergente Marco Martinelli

Marco Martinelli nasce a Terni e si trasferisce più volte entro la provincia di Perugia, sino a stabilirsi in una amena collina boscosa in periferia.

In netto contrasto con l’indirizzo scolastico, sino al corso di Economia e Commercio, è assai attratto dalla letteratura sia classica che moderna, in particolare saggistica.

Mentre crea una famiglia scopre un talento come scultore, il che procura riconoscimenti, ma soprattutto contatti umani, conoscenze di vita che risulteranno assai utili.

Dialoghi in sequenza

Nascono i primi eventi giovanili, espressi con “Agosto Corcianese” (lettura, menzione e stampa di poesie), “I pensieri che tutti” (poesie – Edizioni La Stampa), antologia “L’Autore” (poesie – Firenze Libri).
Appuntando note e critiche su ogni pagina di un saggio che sta leggendo, scrive quasi un secondo libro; è la molla per dare il via alla sua vera passione.
Marco Martinelli pubblica nel 2008 il primo saggio “Clava e il seguito” (editore Edimond) – Scienze sociali, Società contemporanea.

Accadimenti piuttosto tristi lo costringono ad un pluriennale immobilismo fisico; esplode in tal modo la sua vera inclinazione.
Nel 2011 esce il saggio “Come l’ape al fiore” (Edizioni Il Molo) – Filosofia Occidentale Moderna; nel 2013 pubblica “Antrace 848” (BookSprint Edizioni), seguito nell’anno successivo dal saggio “Con rispetto, Eminenza!” (Edizioni Il Molo). Motivi di salute obbligano una breve pausa che sfocia nel primo romanzo introspettivo “Luisa” (Edizioni Il Molo) nel 2015.

Già in pensione dopo varie esperienze lavorative, si concentra sulla stesura del saggio “Una rosa senza spine” (Edizioni Il molo), edito nel 2016. La ritrovata stabilità fisica esalta la quotidianità e lo spirito; è l’anno 2017 e da alle stampe due raccolte di poesie : “Encomiastico” (Edizioni Eracle) e “Luoghi della bellezza” (agenda – Luoghinteriori). Una breve vacanza, nel 2018, gli regala contatti umani sorprendenti, stimolanti; da ciò nasce una narrazione introspettiva con il secondo romanzo “Lasciarsi andare” (Edizioni Eracle).

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.