Zetafobia
Zetafobia

Recensione libro Nel labirinto

Dev’essere così che accadono le cose fondamentali, aveva pensato. Senza resistenza, come se fossero guidate da una potenza superiore.
Recensione libro Nel labirinto

Prezzo: € 18,00

Di cosa parla Nel labirinto di Sigge Eklund

Una trama semplice non significa mancanza di suspense o pochezza di contenuti, l’ho capito leggendo Nel labirinto (Marsilio, 2017) di Sigge Eklund. Un thriller che s’insinua sotto pelle e coinvolge emotivamente dalla prima all’ultima pagina.

La storia mi ha ricordato quella del 2007 della bambina inglese scomparsa in Portogallo mentre era in vacanza con i genitori. In effetti, ho poi scoperto che lo scrittore Sigge Eklund si è ispirato proprio a quella vicenda.

A essere sospettato della scomparsa dell’undicenne Magda è il padre Martin, non ha un alibi e si sparge la voce che sia un tipo violento, che non riesce a controllare le sue reazioni istintive.

Martin, insieme alla moglie Asa, negli attimi precedenti alla scomparsa della figlia è a una cena in un ristorante a cento metri da casa. Ha invitato la moglie a trascorrere un po’ di tempo insieme: ne ha bisogno per svelare un segreto che gli costa caro.

A turno vanno a controllare che la figlia stia bene; non hanno chiuso a chiave la porta di casa e quando Asa va a vedere come sta la sua Magda si accorge che non c’è e chiama subito aiuto. La figlia può essere uscita a cercarli, oppure qualcuno è entrato in casa e l’ha rapita?

Da quell’istante il fragile equilibrio della coppia va in frantumi. I due hanno i riflettori puntati addosso, soprattutto per il loro atteggiamento che pare distaccato durante l’incontro con la stampa per chiedere aiuto.

Durante la lettura del libro Nel labirinto però si scopre come quella freddezza sia solo una corazza che i due si sono costruiti per proteggersi e per cercare di non crollare.

Asa è una psicologa che prova a utilizzare le tecniche che conosce grazie al suo lavoro per analizzare la vicenda e capire chi possa essere stato; non dubita neppure un attimo del marito. Ma quell’uomo che pensava di conoscere fino in fondo si rivela diverso da quello che lei immaginava; ha dei segreti e qualcosa che continua a sfuggire al suo sguardo attento.

Più il lettore continua a leggere il thriller, più entra dalla porta principale di casa dei due, più scopre quante difficoltà viva la coppia. Sarebbe troppo facile sospettare dei genitori per la scomparsa di Magda, eppure lo scrittore porta continuamente a credere che siano loro i colpevoli, ma un attimo dopo subentra un altro personaggio che potrebbe essere altrettanto responsabile.

Sono quattro i principali protagonisti del romanzo: Tom, collaboratore di Martin e Katjia, che non solo è la fidanzata di Tom, ma anche infermiera della scuola di Magda. Tra i quattro esistono relazioni che lo scrittore sviscera, soprattutto ce li analizza a livello psicologico mostrandoci le loro fragilità e i lati oscuri. Ognuno vive il suo particolare labirinto che confonde la quotidianità e li pone dinanzi ai propri limiti.

A farci scoprire la loro storia sono proprio le loro voci. Ogni capitolo ci racconta dall’interno le vicende, andando avanti e indietro nel tempo per confondere le idee al lettore, ma allo stesso tempo per chiarirle.

La tragicità dell’evento raccontato nel giallo Nel Labirinto sconvolge ogni personaggio e in alcuni casi fa da sfondo poiché è l’ego dei protagonisti che s’ingrandisce prendendo spesso tutta la scena.

Commento del libro Nel labirinto

Il libro si fa divorare, i personaggi diventano sempre più familiari, i sospetti si diramano, e come sempre avviene per i thriller che vedono protagonisti le famiglie, vengono fuori ombre, debolezze e pretesti che fanno diventare i principali sospettati prima i genitori e poi chi gli sta intorno.

Nel labirinto è un romanzo accattivante, che dimostra come nulla sia come sembra inizialmente e che tutti possono commettere un errore.

Un libro consigliato a chi vuole lasciarsi sorprendere da un finale inaspettato che fa sentire la sua voce anche dopo aver chiuso le sue pagine.

Citazione del libro Nel labirinto

“Il risucchio è chiarissimo, adesso. Non l’ha mai sentito così distintamente. È lì da qualche parte, nelle vicinanze, non c’è dubbio. Il buco che è il centro dell’universo, che ha inghiottito tutto, invisibile malgrado la sua potenza.”

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.