Benzina
Benzina

Recensione Libro Non raccogliere gli ananas

Ci sono dolori che pesano troppo luoghi come questo paese o questa cucina in cui l’aria è troppo spessa e si fa fatica a respirare.
Jimbo - Isis e la strategia del terrore
Recensione Libro Non raccogliere gli ananas

Di cosa parla Non raccogliere gli ananas di Valeria Massa

Nel libro Non raccogliere gli ananas di Valeria Massa la Storia di un paese s’intreccia con quella personale. Un giallo scritto con grande cura rispettando sentimenti e situazioni narrati.

Non raccogliere gli ananas si apre con un articolo di giornale sull’uccisione di una donna mentre era nel suo negozio a lavorare. Il paese è sconvolto da un atto così brutale che insinua la paura nei cittadini, ma poi la storia conduce altrove, momentaneamente, a una telefonata che annuncia un’altra morte, quella della moglie di Sébastian, un uomo che adesso vive in Francia ignaro di tutto e lontano dalla realtà dei fatti che lo riguardano.

Oltre

Sébastian, in passato, ha già perso il figlio a seguito dello scoppio di una bomba a mano, la citata ananas da non raccogliere del titolo. Quella perdita gli ha lacerato l’anima, togliendogli il suo posto nel mondo. Quando la bomba è esplosa portandosi via suo figlio Sébastien era lontano e alla fine è stato più facile non tornare a casa soccombendo al rancore verso tutti gli altri, quelli che ritiene responsabili della tragedia.

L’uomo si è allontanato dal suo paese nelle Langhe da tanti, troppi anni; quello è il luogo in cui da giovane ha vissuto intensamente amando e odiando. Sébastian ha messo un punto alla sua vita passata, lasciandosela dietro, molto distante da sé, quasi incurante di tutto quello che è accaduto.

Quando però la nipote lo chiama per i funerali della moglie, la sua vita passata si rimette in gioco portandolo sui suoi passi e a confrontarsi con tutto ciò che ha nascosto in fondo a una parta celata di se stesso. Ma soprattutto gli verrà svelata una verità imprevedibile, che mai avrebbe neppure immaginato.

Non raccogliere gli ananas porta a galla, attraverso un giallo e la storia personale del protagonista, verità che potevano passare inosservate, sepolte dal tempo, dall’incuria o dalla disattenzione. E Valeria Massa, con la sua trama ben pensata, pone l’attenzione sul senso di colpa, sul dover fare il possibile per non commettere errori, sul passato che ritorna, inevitabilmente.

Non raccogliere gli ananas racconta l’intensità dell’amore e la necessità di vivere lontano da falsità, sempre alla ricerca di ciò che è vero.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!