Trama e recensione libro “Ombre dal futuro” di Alessandro Maiucchi

Citazione “Anselmo Pagani aveva capito quale fosse la differenza tra vita ed esistenza soltanto alcuni mesi prima.”
Ombre dal futuro di Alessandro Maiucchi
Compra su amazon.it
Prezzo: € 22,90

“Ombre dal futuro” di Alessandro Maiucchi: un futuro al passato!

“Ombre dal futuro” di Alessandro Maiucchi pubblicato dall’editore Porto Seguro è sicuramente un distopico, ma anche un giallo. Un romanzo che viene da lontano, frutto di studi e approfondimenti. Se Alessandro Maiucchi non avesse scavato a fondo e non si fosse documentato sui vari temi che affronta questo sarebbe stato un romanzo debole.

Invece “Ombre dal futuro” è un libro intenso, costruito molto bene e con una trama che intreccia le storie dei tanti protagonisti.

Trama libro “Ombre dal futuro” di Alessandro Maiucchi

Il romanzo è ambientato nel 2031, un tempo non troppo lontano da noi nel futuro, ma basta poca distanza per cambiare le sorti della nostra società.

Il poliziotto Anselmo Pagani è un uomo schiacciato dai ricordi, con un passato turbolento tutto da decifrare e scoprire. Rincorre i criminali, bande che stanno distruggendo Roma. Le sue indagini lo portano a confrontarsi con personaggi malavitosi e realtà da far tremare chiunque.

Intanto c’è una loggia segreta che vuole riportare il paese allo splendore dei tempi dell’Impero Romano, ma avendo uno sguardo al futuro.

“L’Impero, un’idea coltivata per oltre quaranta anni, insieme all’amico di sempre, Aurelio Romani, massone come Roberto. Una loggia coperta, dalle finalità nobili, cui avrebbero avuto accesso solo i migliori elementi delle logge che i due frequentavano. Una fratellanza che avrebbe rivoluzionato l’Italia, nel corso degli anni a venire.”

Alla base di tutto c’è il Imago, un social network che, al pari del Grande Fratello, spia e immagazzina i gusti e ciò che vorrebbe il pubblico. E che dovrebbe far realizzare i sogni di chi lo utilizza.

“Descrivere Imago come un semplice software equivale a definire l’uomo come un animale. È dire
qualcosa, ma non dire tutto. Non provare neanche a farlo.”

Il risultato non è come si può immaginare positivo, ma diventa un calderone in cui la tecnologia, la criminalità e i poteri politici prendono il sopravvento. Ciò può condurre in una sola direzione: una società pericolosa e priva di valori.

Commento libro

Questo libro ha la capacità di farci posare lo sguardo su qualcosa che è lontano da noi, ma a volte vicinissimo, riuscendo sempre a farci mettere a fuoco ciò che guardiamo. E questo è un valore.

Il tema del controllo, del potere sfrenato nelle mani di alcuni, del Grande Fratello che ci spia e controlla i nostri prossimi passi, la questione etica dei social sono tutti alla base di questa storia straordinaria.

E se il futuro che si prospetta roseo grazie alle tecnologie e all’innovazione, diventasse pericoloso e pieno di lati oscuri? E se andando avanti tornassimo nell’arena dove si combatte per la vita? Dovremmo rispondere a queste domande, che lo scrittore ci pone per vie indirette.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.