Quantica
Quantica

Peccato mortale di Carlo Lucarelli: recensione libro

Incastrata tra i rami di un albero che si era piantato contro la chiusa, sospesa sull'acqua, fluttuante a mezz'aria, da sola. Una testa.
Peccato mortale di Carlo Lucarelli: recensione libro

Prezzo: € 17,50

Trama, recensione e commento del libro Peccato mortale di Carlo Lucarelli

In questo ultimo libro Peccato mortale di Carlo Lucarelli, pubblicato da Einaudi nel 2018, il lettore sarà travolto da una nuova indagine del commissario De Luca.

Con una scrittura priva di fronzoli, Carlo Lucarelli ci immerge in un giallo vecchio stampo. Anche la narrazione è inserita in un periodo che per quanto recente e storicamente importante per il nostro Paese, si colloca a qualche passo di distanza da noi.

Trama del libro Peccato mortale di Carlo Lucarelli

Siamo nel 1943, un periodo complicato per l’Italia, ma anche strano. Il Paese sta vivendo una fase di transizione inaspettata che ribalta completamente la realtà.

Una mattina le persone si svegliano e non c’è più il Fascismo a detenere il potere; ora il popolo è sotto il controllo dei tedeschi. Ed è proprio in questo periodo di disordine che il commissario della polizia criminale De Luca si trova a fare i conti con un’altra indagine.

È stato trovato un corpo senza testa e questo non lascia dubbi sul fatto che si tratti di omicidio. Quello che De Luca non può prevedere è che, scavando per cercare il colpevole, si andrà a infilare in un gioco più grande fatto di interessi e politica.

Quella che sembrava una semplice indagine diventa qualcosa di pericoloso che il commissario non aveva messo in conto. Così come non aveva previsto che ci sarebbero stati degli scontri più che incontri, dei compromessi più che accordi.

E soprattutto in Peccato mortale c’è qualcosa di oscuro che aleggia sulla testa di De Luca; anche il suo passato è pieno di macchie… qualcosa lo ha reso fragile perché ora è ricattabile.

Ma qual è il peccato mortale che ha commesso?

Commento del libro Peccato mortale

Come nei precedenti romanzi di Carlo Lucarelli, anche nel libro Peccato mortale lo scrittore è molto attento alla collocazione storica. Il periodo è ben analizzato e descritto.

Il personaggio principale è umanizzato e quindi reso più vicino e fragile a causa di qualche scheletro che non può essere più nascosto.

Il ritmo della storia non è dei più veloci, Lucarelli sembra quasi rifarsi a uno stile tipico dei gialli di vecchia data. Ma forse è proprio questa la sua carta vincente, che fa appassionare i suoi lettori.

La ricerca della verità sembra essere la parola chiave di questo romanzo della serie De Luca. Diventa quasi un’ossessione per il commissario sbrogliare i fili dell’intricata matassa.

Una strana angoscia pervade la storia, soprattutto legata a un’Italia che galleggia, che è di tutti e di nessuno, che subisce quasi da spettatore cercando di capire cosa accadrà.

Una buona lettura che non delude gli appassionati della serie che vede protagonista il commissario De Luca.

Consiglio di lettura: L’isola dell’angelo caduto di Carlo Lucarelli

Informazioni libro

Titolo: Peccato mortale
Autore: Carlo Lucarelli
Editore: Einaudi
Pagine: 248
Anno pubblicazione: 2018
Prezzo: € 17,50

Acquista su Amazon.it

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.