Il mio ritorno a casa
Il mio ritorno a casa

Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio: recensione libro

Non esiste povertà peggiore di chi non ha amore da dare. (Santa Teresa di Calcutta)
Il Pasticcio
Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio: recensione libro

Prezzo: € 9,48

Trama, recensione e commento libro Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio

Bruno Carbone E. Emmanuele e Mario Antonio Carbone Giovanni hanno scritto a quattro mani Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio.

Questo testo raccoglie la parola di Dio, le preghiere e gli inni più conosciuti in versione latina e italiana della nostra fede.

Trama libro Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio

Affrontare e analizzare i testi sacri è difficile e a volte rischioso in Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio. I due autori, però, riescono a non cedere alla retorica o nei stereotipi. Lo fanno con precisione partendo dal versetto chiave Dio è amore che rivela una vita altruistica, in contrasto con quella egoistica dell’uomo naturale, sviluppano in pieno il messaggio divino.

La parola di Dio diventa così viatico per la vita eterna e soprattutto la meta che un buon cristiano deve raggiungere nella sua vita in terra.

Dio ci ha mostrato il suo infinito amore mentre eravamo ancora peccatori, mandando a morte il suo unico figlio, Gesù Cristo, la Via, la Verità e la Vita e noi ancora oggi spesso lo dimentichiamo.

La manovra

Se si vuole un mondo migliore, più giusto e in pace, l’uomo deve adottare “un comportamento serio e amorevole con una concezione di Vita buona e un nuovo habitus interiore, migliore di quello espresso e manifestato nei secoli andati fino a ora, e facendo grande tesoro, ciascun vivente, di tutte le esperienze che la storia insegna e mette a disposizione, nel bene e nel male, che ci fanno maturare, pur nella diversità, e detenere un retto e perfetto giudizio.”

Commento libro Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio

La struttura del testo parte e ritorna volutamente sempre alle Scritture. Il susseguirsi di titoli e versetti impreziositi da foto, danno l’immediata identità del lavoro inteso alla divulgazione e rivelazione della parola di Dio come Salvezza eterna e raggiungimento del sommo Bene.

Bruno Carbone E. Emmanuele e Mario Antonio Carbone Giovanni in Perché mio fratello Bruno Elìa Emmanuele è Dio ci mostrano così che la Scrittura e la preghiera non sono un’occasione di distacco dal mondo e dal quotidiano ma immergono le proprie radici nella vita e non solo sono esse stesse impregnate di vissuto. Viverle potrebbe essere l’univa vera rivoluzione.

Recensione libro di Milena Privitera

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.