Recensione libro “Pesce lanterna” di Lorenzo Muccioli

Citazione “Devo andare fino in fondo. In profondità. Come un pesce lanterna. Portare la luce dei miei fotofori nel mare di tenebra. Per la prima volta in vita mia so cosa devo fare.”
Pesce lanterna
Compra su amazon.it
Prezzo: € 11,43

Trama romanzo e recensione libro “Pesce lanterna” di Lorenzo Muccioli

“Pesce lanterna” di Lorenzo Muccioli è un romanzo scorrevole, corposo e con un tema centrale ben delineato.

In questo libro infatti si parla di bene e male, il cui contrasto viene mostrato in modo molto netto.

“Pesce lanterna” è un romanzo di grande attualità, che con garbo affrontano argomenti come il bullismo, il suicidio, il revenge porn e l’uso improprio del web.

Recensione libro “Pesce lanterna” di Lorenzo Muccioli

Giorgio è un ragazzo di 26 anni con poche ambizioni, forse nessuna, che vive in balia del tempo. Trascorre le sue giornate inventando fake news a cui molti pesci abboccano credendo nella verità dei fatti.

L’unica cosa autentica della sua vita è l’amore che prova per Lavinia. Ma la ragazza è in coma dopo aver tentato il suicidio assumendo metanfetamine. Lavinia è vittima del revenge porn, un suo video intimo, registrato di nascosto, è stato fatto circolare su WhatsApp e poi su alcuni siti.

Non ha retto emotivamente e ha tentato di togliersi la vita. E Giorgio non ci sta a soccombere, non vuole farsi trascinare nella rete di chi ha volontariamente ferito e quasi ucciso la sua Lavinia. Vuole scoprire chi abbia commesso il reato di diffondere quel video in rete e perché.

Commento libro di Lorenzo Muccioli

Lorenzo Muccioli ha scritto una storia purtroppo reale, cruda, spietata, ma raccontata con delicatezza. Una buona trama, tanti spunti interessanti da cui partire, molte riflessioni che vengono alla luce.

Come il pesce lanterna, il protagonista fa sprofondare i lettori nell’abisso di un mare oscuro, con tante creature spietate, e illumina con la sua luce fioca quel buio fitto. Ma a volte anche un’illuminazione tenue serve da faro quando l’oscurità è netta.

Ad accompagnarlo in questo viaggio difficile è Barone, un ragazzo autistico che è stata vittima di bullismo. I due si aiuteranno a vicenda mostrando quanto sia labile il confine tra bene e male.

“Che gliene frega a Barone se a ventisei anni suonati non trovo uno straccio di lavoro? Che gliene frega delle Instagram stories e delle fake news, della decrescita felice, dell’immigrazione clandestina e del fatto che né io né lui andremo mai e poi mai in pensione e di tutto il male che viene perpetrato là fuori, ogni giorno, ogni santissimo giorno? Cosa volete che gliene importi, quando lui ha Goku, Vegeta e tutto il resto della banda a fargli compagnia? Sapete una cosa? Lo invidio.”

Ci vorrebbero più libri come “Pesce lanterna” di Lorenzo Muccioli, per avere una visione reale di quello che i giovani stanno vivendo. Ma anche per spronare al cambiamento in una direzione giusta.

Condividi che fa bene

Voto libro 4.3 su 5
Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.