Svelata dal tempo
Svelata dal tempo

Recensione libro Portland La città dei dannati

Portland era Sodoma e Gomorra, Portland era la corruzione.
Recensione libro Portland La città dei dannati

Prezzo: € 12,00

Di cosa parla Portland La città dei dannati di Simone Giusti

La miglior capacità dello scrittore Simone Giusti è di far entrare il lettore nel vivo della storia, proprio come accade nel libro Portland La città dei dannati, sia per il ritmo serrato della trama, sia per il suo modo di descrivere scene, personaggi e situazioni.

Leggendo i suoi libri si ha la sensazione di trovarsi a guardare un film, c’è tanto di cinematografico nelle storie che racconta, questo grazie al suo bagaglio culturale in fatto di cinema e montaggio.

Portland La città dei dannati è il primo libro di una trilogia pulp pubblicato con Bookabook. Questo volume è un romanzo western ambientato nell’Oregon alla fine dell’Ottocento.

Trama del libro Portland La città dei dannati

Uno straniero senza nome cerca la sua vendetta, nonostante sia in là con l’età e siano trascorsi vent’anni dalla Guerra Civile, momento che ha segnato la sua vita, ma la sua sete di rivalsa non si è placata. Lo straniero è salito in groppa al suo cavallo e ha girato l’America senza tralasciare nessun angolo del Paese in cerca del colpevole.

Lo straniero con il cappello grigio entra in un saloon e nessuno si accorge di quello che sta per accadere, lì dentro ci sono vari pistoleri e gli scagnozzi del signor Dooley, ma nessuno si rende conto che dopo un attimo ci sarà una strage. Non ci sarebbe inizio migliore di questo per un western. Lo straniero è deciso a uccidere tutti quelli che si metteranno sulla sua strada finché non avrà raggiunto la sua vendetta.

Mentre fugge incontra un nero che è stato picchiato e che gli dice che la sua donna è stata rapita e calata in una botola. Lo straniero in realtà non vuole dare una mano allo sconosciuto ma si immerge nel buio e fetido sottosuolo di Portland perché pensa che quella possa essere l’unica via di fuga. Questo però non significa che lo straniero non aiuterà chi ne ha bisogno, ma perché lo fa?

Nel sottosuolo trova una città… la città dei dannati, ma lui ha un progetto da portare a termine, cerca delle tracce, degli indizi. Dov’è che vuole arrivare realmente? Chi cerca? Qual è il suo obiettivo?

Portland La città dei dannati di Simone Giusti è un libro dal ritmo serrato, con tanto sangue e pallottole che vagano da una pagina all’altra. Una trama piena di sfaccettature che sicuramente coinvolgeranno gli appassionati del genere western.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.