Trama e recensione libro “Qisas” di Roberto Bassoli

Citazione “A Faisal però non importava; aveva altro a cui pensare: un obbligo che lo costringeva alla solitudine e a essere l’uomo ignobile in cui mai avrebbe immaginato di trasformarsi.”
Compra su amazon.it

“Qisas” di Roberto Bassoli: la vendetta vissuta dai protagonisti come rimedio

“Qisas” dello scrittore Roberto Bassoli è un thriller in cui le vicende ruotano attorno al concetto di vendetta.

Protagonista della storia è Raffaella, una ragazza dal carattere fragile, che tende a nascondersi, come se l’anonimato potesse essere la sua via di fuga dalle responsabilità.

La sua quotidianità è segnata da tanti aspetti negativi: il lavoro da ragioniera che svolge non le piace, la sua famiglia è più un peso che altro. Nel giro di poco perde sia il fidanzato che il lavoro, e la sua mente già in bilico inizia a mostrare delle falle.

Dopo qualche mese trova un nuovo impiego in una cooperativa e qui ha un incontro che le cambierà la vita. Conosce Faisal Kusa, un libico scappato dalla sua terra dopo la rivoluzione contro Gheddafi. L’uomo, ex professore di italiano, con un passato complicato alle spalle, ha perso la famiglia per mano di tre uomini… vuole farsi vendetta, proprio come prevede il Corano.

Raffaella e Faisal diventano amici e cominciano a progettare il loro piano per mettere in atto la vendetta. Entrambi sono feriti da ciò che gli è accaduto, entrambi sono piegati dal peso della vita che per loro diventa insopportabile e li porta all’estremo.

Ideano un piano, una truffa davvero folle, che si rivelerà pericolosa e che coinvolgerà altre persone, per trovare i soldi utili a pagare dei sicari che dovranno uccidere i tre assassini. Riusciranno nel loro intento? La vendetta sarà compiuta o quello sarà solo l’inizio di un assurdo gioco di regolamento di conti?

Commento libro

“Qisas” riesce a tenere incollato il lettore alle sue pagine con una storia a doppio binario. Da una parte c’è il racconto della vita dei suoi protagonisti. Lo scrittore mette in luce aspetti del carattere, del loro modo di essere, agire e reagire. Dall’altro Roberto Bassoli è capace di costruire un thriller con una buona dose di pathos.

La storia è complessa, ricca di sfumature, si concentra su più temi importanti e lo scrittore riesce a cogliere gli aspetti salienti da rimandare al lettore.
Vicende che ne contengono altre e che richiamano altre storie, con altri lati pendenti e sfide che si compiono nel modo sbagliato.

Alla fine di questo romanzo, il lettore sarà portato a chiedersi, tra tanti interrogativi, se il male sia un concetto così netto come crediamo. Che ruolo abbia la vendetta nella vita di chi si sente sopraffatto dal dolore e privato degli affetti più cari. E come avremmo reagito noi se fossimo stati nella condizione in cui si trovano i protagonisti di “Qisas”.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.