Recensione Libro Qualcosa non torna

Quello che mi domando allora è che senso abbia l’aver creato un simile capolavoro, come abbiamo visto essere l’Universo, così complesso fitto di misteri e incredibilmente grande per poi dover concentrare tutta la sua amorevole attenzione su un pianetino di una galassia delle 200 miliardi presenti.
Radici d'infanzia Ali di vita
Recensione Libro Qualcosa non torna

Prezzo: € 13,00

Di cosa parla “Qualcosa non torna” di Gianluca Giusti

Qualcosa non torna di Gianluca Giusti è un libro che mette in discussione ciò che fino a un attimo prima molti di noi hanno creduto.

Non ci troviamo dinanzi a un romanzo, ma il libro di Giusti non è neanche un vero e proprio saggio, io la definirei opera, poiché ha un certo spessore e si nota da subito che è frutto di numerose ricerche e approfondimenti.

Attraverso un dialogo che Giusti fa con il lettore, si affrontano temi riguardanti la religione e il paranormale, mostrandone la debolezza di alcuni passaggi ma anche la forza di altri.

Al centro di Qualcosa non torna troviamo tanti interrogativi su Dio, la creazione e le religioni che mettono in luce la fragilità che ruota intorno alla fede, così come certe contraddizioni, ma senza cadere mai in attacchi gratuiti né offensivi verso il credente e le religioni.

La fede, infatti, in quanto tale, presuppone una credenza di base e l’assenza di risposte ad alcuni interrogativi fondamentali. Ed è questo che viene maggiormente a galla nel libro di Gianluca Giusti, che guarda al paranormale e alla religione, argomenti di grande coinvolgimento, mostrandoci come l’inspiegabile sia affascinante e ci ponga dinanzi ai nostri limiti.

Ma Giusti nel libro Qualcosa non torna non vuole arrendersi all’evidenza e prendere per buono tutto quello che ci è stato detto, tramandato e insegnato. Lui, come molte persone, vuole andare a fondo nell’argomento e cogliere qualcosa di più, pur sapendo che a un certo punto la ragione potrebbe non essere ripagata di tutte le risposte, per quanto la logica possa aiutarci.

Secondo l’autore bisogna andare oltre l’apparenza e la superficie per cogliere le nostre verità attraverso il ragionamento e l’approfondimento.

Nel libro troviamo un invito a mettere in discussione ciò che viene dato per certezza dalla religione, magari poi le nostre convinzioni ne escono rafforzate, o potrebbero indebolirsi, ma saranno più sincere.

Qualcosa non torna è sicuramente un libro coraggioso, spesso sarcastico, e che invita alla riflessione con intelligenza attraverso dati, idee, pensieri e immagini.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.