Quali sono i libri da regalare a Natale 2022 – I migliori libri da leggere

Alcuni tra i libri più belli del 2022.
Compra su amazon.it

Cinque libri da regalare a Natale 2022 – I romanzi più belli… da condividere

Si inizia ad avvertire l’aria del Natale e il buon odore delle città che si trasformano a festa mi fa venire in mente l’odore dei libri.

Anche nel 2022 come negli anni precedenti è quindi arrivato il momento di stilare l’elenco dei libri da regalare a Natale 2022. Ecco quindi una classifica dei migliori libri da leggere di quest’anno. I romanzi che troverete di seguito sono i miei preferiti di quest’ultimo periodo.

Frutto di gusti personali, condivido con voi i romanzi che mi hanno maggiormente colpito, che mi hanno coinvolto e che regalo ai lettori.

Non è facile scegliere tra le mie letture i romanzi da inserire tra i libri da regalare a Natale 2022, ma ci provo.
Tra i migliori libri da leggere del 2022 consigliati ci sono per me le solite conferme: tra tutti Maurizio de Giovanni e Diego De Silva. Ma anche tante nuove scoperte come la scrittrice Giulia Binando Melis.

Libri da regalare a Natale 2022 – “La bambina sputafuoco”

Il primo libro consigliato, assolutamente da leggere si intitola “La bambina sputafuoco” di Giulia Binando Melis. Si tratta di una storia vera. Un libro commuovente che sono certa conquisterà il vostro cuore.

“La bambina sputafuoco” è stato pubblicato dalla casa editrice Garzanti nel 2022 e ha raggiunto subito il successo grazie al passaparola dei lettori e ai commenti positivi.

Questo romanzo infonde speranza, fa comprendere il valore dei rapporti, l’importanza dell’immaginazione e quanta forza si possa sprigionare dai nostri corpi e dalle nostre anime.

Trama libro “La bambina sputafuoco” di Giulia Binando Melis

Se ascoltassimo il bambino che è in noi, la sua fantasia ci tirerebbe fuori da tutti i guai. “Io mi chiamo Mina e mi piacciono molte cose: i denti di leone, il tonno in scatola, i libri, la ricotta, le lucciole e soprattutto i draghi, e le fiamme che escono dalla loro bocca. I draghi nessuno li uccide, sono fortissimi, e per questo io mi sento una di loro, infatti la prima volta che ho visto Lorenzo non mi sono neanche spaventata. Lui era infuriato, urlava forte e mi ha lanciato un’occhiataccia. Ma io lo so che era solo molto arrabbiato, come me. Stare qui non ci piace per niente e questo è stato un ottimo motivo per diventare amici. Insieme facciamo sul serio.

Siamo davvero due brutti ceffi e di fronte a noi se la danno tutti a gambe, perfino la paura. Contro di lei usiamo l’immaginazione, che ci fa vincere sempre. Che ci fa sentire forti e coraggiosi. E di coraggio ne abbiamo bisogno, per mettere a punto il nostro piano segreto. Un piano di fuga coi fiocchi. Perché io e Lorenzo dobbiamo scappare. Andarcene via dall’ospedale dentro cui viviamo ormai da troppo tempo e raggiungere il mondo fuori. Perché quando rivedremo il cielo ogni cosa cambierà. Perché quando siamo insieme non ci batte nessuno.”

Ci sono esordi che risuonano per molto tempo nel cuore di chi li legge. È così per “La bambina sputafuoco”, venduto in tutt’Europa. Noi siamo Mina quando ascoltiamo il bambino che abbiamo dentro. Quando lasciamo che la fantasia ci faccia da guida. Quando ci fidiamo di un’amicizia vera, che non ci fa sentire soli. Tratto dall’esperienza dell’autrice, questo romanzo insegna come il potere dell’immaginazione possa tirarci sempre fuori dai guai.

Tra i migliori libri da regalare a Natale 2022: “Dove sei, mondo bello” di Sally Rooney

Conoscevo già questa autrice talentuosa che mi ha conquistato con il suo precedente romanzo “Persone normali”. Sally Rooney con “Dove sei, mondo bello” non si smentisce. Ha la capacità di scrivere in un modo talmente naturale che sembra di averla di fronte a parlare normalmente con noi. Nessuna grande impalcatura, lei dà valore ai sentimenti, agli uomini, alle idee, ai pensieri.

In questo romanzo sono tanti i temi sfiorati e affrontati, ma ho trovato che ce ne fosse uno predominante. Uno di quelli che anche se non apertamente dichiarato riesce a farsi largo tra le tante parole: la felicità. Quella che andrebbe colta nel momento in cui si vive e non dopo.

Commento libro “Dove sei, mondo bello”

Leggendo “Dove sei, mondo bello” viene da chiedersi se è il mondo bello a essersi smarrito o siamo noi ad averlo perso. Siamo noi gli artefici di questa vita priva di quella bellezza esplosiva che si avverte nelle relazioni, in ciò che costruiamo e sentiamo? O siamo succubi di un dono che si sta spegnendo? Un mondo che sta implodendo? Meglio essere dentro, presenti, godendo e soffrendo o rimanere fuori ma perdere tutto quanto?

Ci fosse la risposta giusta, dormiremmo sonni tranquilli, invece la mente si ingarbuglia nel fare macchinoso di ingranaggi arrugginiti. Quello che possiamo fare, più che riflettere è agire, per noi nel piccolo di ogni giorno e per chi abbiamo a cuore.

Terzo libro tra quelli letti da regalare a Natale 2022: “L’incredibile viaggio della novantenne salvata dai pinguini” di Hazel Prior

Altro romanzo che ha scalato le classifiche dei libri più venduti, “L’incredibile viaggio della novantenne salvata dai pinguini” di Hazel Prior è un libro che dà respiro. Una storia semplice che conduce in un luogo lontano al freddo e al gelo, a contatto con i pinguini. Animali che hanno bisogno di essere salvati, che appaiono fragili e indifesi, invece si rivelano un’ancora di salvezza per la novantenne protagonista del romanzo.

Il libro è stato pubblicato nel 2021 dalla casa editrice Newton Compton, ma io ho avuto il piacere di leggerlo e scoprire la profondità di questa storia nel 2022. Per questo ho deciso di inserirla tra i miei libri preferiti da regalare a Natale 2022.

Trama libro “L’incredibile viaggio della novantenne salvata dai pinguini” di Hazel Prior

Veronica McCreedy ha quasi novant’anni e vive da sola da molti anni in una grande casa affacciata sul mare. Durante il giorno è facile incontrarla mentre raccoglie rifiuti sulla spiaggia, imprecando contro chi li ha abbandonati. Dice sempre di avere una memoria di ferro, ma a volte le capita di passare ore a cercare gli occhiali, sicura che qualcuno glieli abbia spostati. Ma qualcuno chi? Forse la povera Eileen, la donna che si occupa della casa e che ogni tanto deve sopportare i suoi rimproveri.

Veronica non frequenta molta gente, anzi, da quando ha divorziato da un marito fedifrago seriale, è spesso sola e proprio mentre sta pensando che vorrebbe impegnarsi di più per gli altri incappa in un documentario in TV dove si racconta dei problemi che affrontano i ricercatori a salvare i pinguini di Adelia. Veronica alza il telefono, chiama il remoto centro di ricerca e, dopo essersi accertata delle difficoltà che devono affrontare, parte alla volta del Polo Sud decisa ad aiutarli in tutti i modi. Ma sarà Veronica a salvare i pinguini o avverrà il contrario?

Quarto libro da regalare a Natale 2022: “L’equazione del cuore” di Maurizio De Giovanni

Nella mia classifica dei libri da regalare a Natale 2022 non poteva mancare almeno un romanzo di Maurizio De Giovanni. Questa volta non si tratta di un giallo, non stiamo parlando né di un libro della serie dei Bastardi di Pizzofalcone, né del Commissario Ricciardi, ma neppure di Mina Settembre.

Il libro consigliato di questo mio amato scrittore napoletano si intitola “L’equazione del cuore” ed è stato pubblicato dalla casa editrice Mondadori nel 2022. Questo romanzo parla di relazioni, del prendersi cura, del mettersi in gioco e in discussione. Maurizio De Giovanni, come al solito, scrive creando magia, usando poesia.

Commento libro “L’equazione del cuore”

I sentimenti e il carattere di un uomo vengono messi a dura prova nel momento in cui una telefonata sconvolge la sua routine fatta di pesca e di gesti ripetuti.
Così Massimo parte dall’isola in cui si è rifugiato scappando dal dolore, alla volta della città in cui vive la figlia, Cristina con suo nipote. Hanno avuto un incidente, a guidare l’auto che si è schiantato contro un camion è stato suo genero. Sembra non aver frenato né fatto nulla per evitare l’impatto, perché?
Lui e Cristina sono morti, mentre il nipote, Checco, è in fin di vita, in coma, appeso alla speranza della sua tata, Alba, che possa tornare a esistere tra le sue braccia.

Massimo spera solo di poter tornare presto nella sua casa, sull’isola, alle sue giornate solitarie e silenziose. Ancora non sa che molte cose dipendono da lui. È rimasto unico parente, e quindi tutore del nipote, ma non solo potrebbe essere l’erede di un’azienda da cui dipendono centinaia di persone.
Le sue scelte sono necessarie, così come la sua presenza in quel luogo che ha troppe ombre e molti segreti.
È così che assume i suoi impegni, veste i panni del nonno premuroso, che si racconta e accoglie. È così che comincia a indagare nella sua anima per cogliere un sentimento assopito e scoprire la verità sulla morte della figlia.

Quinto libro consigliato da regalare a Natale: “Sono felice, dove ho sbagliato?” di Diego De Silva

Nella vita ci vuole sempre un po’ di ironia, una buona dose di sarcasmo e anche tanta ingenuità. Lo sa bene l’avvocato Malinconico, che si trova suo malgrado sempre a vivere situazioni paradossali.

Anche in questo ultimo libro della serie di Diego De Silva “Sono felice, dove ho sbagliato?” lo scrittore ci fa ridere, ci confonde e ci fa riflettere. Credo che questi siano validi motivi per scegliere il libro di De Silva e inserirlo tra i consigliati da regalare a Natale 2022.

Di seguito parte della recensione, che potrete leggere seguendo il link.

Recensione libro “Sono felice, dove ho sbagliato?” di Diego De Silva

L’avvocato Malinconico si trova a gestire sei donne e due uomini che hanno messo in piedi un’associazione che lui definisce gli Impantanati. Il loro obiettivo, la richiesta che gli fanno come avvocato, è di essere seguiti da lui per ottenere un risarcimento a causa del dolore provocato dall’amore.

La causa che vogliono mettere in atto non ha precedenti. A Malinconico sembra assurdo anche solo pensare a qualcosa di simile, eppure i clienti sono lì davanti a lui e gli chiedono di rappresentarli. Ciò che vogliono è ricevere un compenso per sinistri sentimentali, per l’infelicità causata dal loro amore svilente.
Tra incontri, scontri, battute e frecciatine, in un gioco semi serio in cui prova a esporsi ma non del tutto, alla fine Malinconico si lascia convincere, in realtà non ha molta scelta.
E verrà a scoprire tutti i lati oscuri dei rapporti di coppia, di quelle persone che si lasciano andare, che non hanno più slancio nella relazione, che non credono più nel rapporto, che non riescono a staccarsi dall’altro per paura.

Il risarcimento è richiesto proprio per l’incapacità degli interessati di staccarsi dalla persona con cui si condivide quasi tutto ma non più i sentimenti o la passione. Malinconico non riesce a prendere sul serio la richiesta, non ha basi giuridiche a cui appellarsi e crede che la richiesta sia davvero assurda. Però più le cause sono complesse e folli, più lui non riesce a fare a meno di farsi coinvolgere.

Questi sono alcuni dei libri letti quest’anno che ho voluto inserire tra i miei libri da regalare a Natale 2022. Ce ne sarebbero molti altri da citare e di cui parlare. Per il momento accontentatevi di questi. E buona lettura come sempre!

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.