Benzina
Benzina

Recensione Libro Quando il pullman si fermò

Madre Natura con me è stata generosa. Mi rendo conto di avere una vitalità e un’energia fuori dal comune; ed è forse questa la ragione per la quale sono diventato aggressivo, egoista e prepotente. Devo sempre mettermi alla prova, misurarmi con qualcosa o con qualcuno.
Jimbo - Isis e la strategia del terrore
Recensione Libro Quando il pullman si fermò

Prezzo: € 14,60

Di cosa parla Quando il pullman si fermò di Fulvio Giaracuni

Quando il pullman si fermò di Fulvio Giaracuni, libro pubblicato dalla casa editrice Kimerik, raccoglie emozioni, ricordi e pensieri del protagonista.

Leggendo questo libro si percepisce quando di vero e significativo ci sia dell’uomo-scrittore che si racconta, camminandoci al fianco, mentre percorriamo questo viaggio lungo una vita…

Nel libro Quando il pullman si fermò si affrontano temi che fanno parte della quotidianità e proprio per questo fondamentali, come l’amicizia, l’amore, il rapporto con gli altri, in particolare con i familiari senza trascurare il percorso di studi intrapreso dal protagonista.

Quando il pullman si fermò è un vero e proprio viaggio nella memoria di Fulvio Giaracuni, che lasciandosi andare a un flusso di pensieri senza interruzioni e abbandonandosi con coscienza ai vari sentimenti a cui l’esistenza l’ha messo di fronte, si è raccontato intimamente, fino in fondo.

Oltre

Lo scrittore ci porta persino indietro nel tempo facendo coincidere l’inizio di tutto, come realmente è accaduto, con l’incontro avvenuto tra i suoi genitori. Quando il pullman si fermò… nacque l’amore che portò a un matrimonio e a tutto ciò che venne dopo.

Quello di Giaracuni è un libro genuino perché al di là dei buoni ingredienti che hanno reso questa storia godibile, c’è l’autenticità della vita, con i suoi alti e bassi, con le sue tante storie, con le emozioni spesso contrastanti ma quasi sempre fondamentali per chi le vive.

Non secondario, ma anzi parte integrante delle vicende, sono i luoghi in cui il racconto si esprime. Fulvio Giaracuni mostra quanto sia vitale l’attaccamento alla sua terra e quanto contino le proprie origini nel corso del tempo.

Quando il pullman si fermò raccoglie esperienze, frammenti di vita, memorie, sentimenti e malinconie che creano, attraverso le tante vicende vissute sulla propria pelle da parte di Giaracuni, un legame forte tra scrittore e lettore.

Inoltre, un tocco in più è dato dalle varie immagini sparse nel libro che s’inseriscono nel testo, quasi fossero parole chiavi per attirare l’attenzione del lettore su qualcosa in particolare del racconto.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!