Il filo testo
Il filo testo

Quel lungo velo di seta di Angela Freschi: recensione libro

Eravamo due reduci di fronte allo stesso mare che aveva mutilato le nostre vite.
Quel lungo velo di seta di Angela Freschi: recensione libro

Prezzo: € 11,40

Trama romanzo e recensione libro Quel lungo velo di seta di Angela Freschi

Quel lungo velo di seta della scrittrice emergente Angela Freschi ha dalle prime pagine un ritmo incalzante. Conduce velocemente ma con il giusto ritmo il lettore all’interno della storia. Una storia che smuove, che commuove e a tratti stupisce.

Recensione libro Quel lungo velo di seta di Angela Freschi

Un giovane, di cui non si conosce l’identità a seguito di un trauma cranico, si ritrova, senza ricordare nulla in un ospedale delle Thailandia.

Si guarda intorno smarrito, prova a portare alla memoria almeno il suo nome, ma la sua testa è come svuotata. Indossa pantaloncini da mare e ha qualcosa conficcato in una gamba.

Il romanzo Quel lungo velo di seta è ambientato nel 2004, precisamente a dicembre, quando uno Tsunami spaventoso investì una zona della Thailandia.

Distruzione e morte furono le conseguenze del suo passaggio.
Inizia da questo fatto drammatico la difficile avventura del protagonista che deve vivere l’angoscia di non sapere più nulla di sé. Ma deve anche affrontare il dolore per la perdita degli amici che erano assieme a lui per una vacanza in Thailandia.

Ciò che ne consegue è un’esperienza fuori dal comune, extra sensoriale. L’esistenza del giovane perde i classici confini di spazio e di tempo per catapultarlo in una diversa realtà.

Questa esperienza complessa lo porta a compiere un viaggio interiore che gli mostra strade differenti da percorrere all’interno di sé. L’inconscio porta alla luce significati da interpretare e comprendere. E in tutto il suo percorso sarà fondamentale un monaco buddhista e Chantara.

Il monaco è saggio, pacato, dolce e sincero. Gli mostra quanto sia ardua la via che dovrà affrontare ma lo sprona a non arrendersi e gli sta accanto.

“La via del risveglio può sembrare una via non breve, né facile. Questo perché siamo governati dalla mente. In realtà è una via naturale ed è l’unica strada che, se la percorrerai, guarirà le tue ferite. Che non sono esterne, ma interiori. Puoi scegliere fra giorni futuri intessuti di delusioni, rabbia, paura o giorni di armonia, serenità, celebrazione e beatitudine.”

Chantara invece è una donna incinta che quando incontra il protagonista è alla ricerca del marito scomparso a causa dello Tsunami. Gli racconta del suo amore, del suo legame e della necessità di dimenticare, superare la perdita per il suo bene.

Commento libro di Angela Freschi

Sono tanti i passaggi commoventi del romanzo Quel lungo velo di seta, soprattutto alcuni riflessioni a seguito dei dialoghi con Chantara e il monaco.

Quello raccontato dall’autrice Angela Freschi non è solo un fatto realmente accaduto che ha stravolto le vite di migliaia di persone. Ma è anche il romanzo che parla di ricerca di se stessi, del tendere a un futuro che sembrava impossibile da vivere. C’è speranza nelle parole della scrittrice, desiderio di affrontare il dolore, di vincere sulle laceranti vicende che colpiscono i protagonisti.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.