Trama e recensione libro “Raccontami di quel giorno d’autunno” di Arianna Andreoni

Citazione “Non eravamo più uomini e donne, ma solo numeri”.
Raccontami di quel giorno d'autunno
Compra su amazon.it
Prezzo: € 15,90

“Raccontami di quel giorno d’autunno” di Arianna Andreoni: l’amore ai tempi della guerra

“Raccontami di quel giorno d’autunno” di Arianna Andreoni, pubblicato da Porto Seguro, è un libro attuale per i temi che tratta, nonostante sia ambientato durante la Seconda guerra mondiale.

Attraverso la sua protagonista, Andreoni, ci racconta di un tempo in cui le donne dovevano essere solo delle brave massaie e sottostare al volere degli uomini. Ma Angelica, la protagonista del libro “Raccontami di quel giorno d’autunno” è diversa dalle altre.

Lei vuole studiare, andare all’università, desidera ardentemente diventare giornalista. E non importa se il padre non è d’accordo e dovrà convincerlo a cambiare idea. Non le interessa che la società ha in serbo per lei e per tutte le donne un futuro senza futuro. Lei si impegna, ottiene la laurea in poco tempo e spera di potersi dedicare al suo sogno.

Qualcosa impedisce i suoi progetti: il papà le propone un uomo in sposo, un vedovo. Angelica non vuole, ma sa di non poter andare di nuovo contro le idee di suo padre e accetta di sposarlo.

Da quel momento la sua vita diventa un vero e proprio incubo. Il marito non solo sembra non accorgersi di lei, ma quando ce l’ha davanti è violento. Un uomo incapace di voler bene, che le sta distruggendo la vita.

Le sue giornate sono colorate solo dalla presenza della sua domestica e da Carmine, il figlio dell’ex moglie di Giovanni, con cui legherà in modo speciale. Tanto che quando Giovanni muore, lui resta con Angelica. Sarà il bambino a dirle che c’è un uomo nel giardino di casa. Si tratta di Samuele, un ebreo fuggito dal ghetto di Roma prima del rastrellamento.

Angelica lo proteggerà dai fascisti nascondendolo nella sua soffitta, rischiando per lui la vita. Piano tra i due nascerà un sentimento raro, che regalerà il frutto più bello, ma sarà messo a dura prova dalla decisione di Samuele di dover lasciare l’Italia per salvarsi la pelle.

Riusciranno a conciliarsi nuovamente e a vivere assieme un’esistenza felice? Cosa succederà ad Angelica? Quale futuro l’aspetta senza il suo amore e sotto un regime che non ha conto dei diritti umani?

Commento libro di Arianna Andreoni

La scrittrice emergente Arianna Andreoni, con un linguaggio semplice, una trama lineare e una protagonista che non si arrende racconta una storia coinvolgente. La passione dei sentimenti e la forza della determinazione si dimostrano in tutto il loro vigore nel libro “Raccontami di quel giorno d’autunno”.

Il libro è scorrevole, denso di eventi. Si crea sinergia con i due protagonisti di una storia d’amore impossibile, ma concreta.

L’autrice tocca argomenti di vario tipo dalla condizione della donna che non è libera di scegliere senza pagarne le conseguenze, alla violenza subita dagli ebrei. E poi Arianna Andreoni ci racconta di impegno sociale, di libertà di pensiero, di necessità di cambiamento. Lo fa con delicatezza, senza calcare troppo la mano, in alcuni casi accennando, in altri approfondendo, ma sempre con cura.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.