Recensione Libro Regina Rossa di Victoria Aveyard

Gli dei ci governano tuttora, solo che sono scesi dal firmamento. E non sono più tanto benevoli.
Quattro
Recensione Libro Regina Rossa di Victoria Aveyard

Prezzo: € 19,00

Di cosa parla Regina Rossa di Victoria Aveyard

Dopo il successo di Hunger Games e Divergent è uscito in Italia, con la casa editrice Mondadori, un nuovo romanzo distopico, che già si preannuncia un successo, dal titolo Regina Rossa di Victoria Aveyard.

Protagonista di quest’avventura è Mare, una ragazzina di diciassette anni, che ama trascorrere il suo tempo con l’amico fidato e non si lascia abbattere da ciò che vede intorno a lei, nonostante il mondo in cui vive è diviso in due gruppi: gli schiavi e i privilegiati e lei ovviamente fa parte degli schiavi.

Mare è una dei Rossi, il gruppo delle persone povere, che per sopravvivere devono piegarsi ai lavori più umilianti e devono essere sempre al servizio dei loro nemici Argentei. Questi ultimi sono i forti, i coraggiosi, quelli che hanno poteri unici che li rendono quasi invincibili.

Lei trascorre le sue giornate andando a rubare per mercati alle persone che già hanno poco, lo fa perché sembra non ci sia altro modo per quelli come lei per vivere.

I custodi del cigno

Ma ci sono cose che Mare stessa non può prevedere, né sapere sulla propria natura, e quando si troverà a Palazzo, dinanzi ai reali, scoprirà di possedere un potere che neppure gli Argentei hanno: lei crea elettricità e fulmini.

Con la sua particolarità, la protagonista del libro Regina rossa mette in crisi il sistema sociale che gestisce con puntualità qualsiasi azione e reazione. A questo punto il Re, per mantenere l’equilibrio ed evitare una crisi ingestibile, costringe Mare a fingere di essere una principessa degli Argentei. E lei per proteggere se stessa e la sua famiglia non può fare altro che accettare l’ordine.

È così che Mare si trova a essere promessa come sposa a un figlio del Re, ma lei non sa stare a questo tremendo gioco e decide di rompere il patto aiutando il capo dei ribelli Rossi, che insieme ad altri sovversivi combatte contro il potere e la violenza degli Argentei.

Quello che si viene a creare è uno scenario di morte che nessuno avrebbe mai immaginato.

Il libro Regina Rossa, uscito da pochi giorni in libreria, sarà sicuramente uno dei romanzi più letti del 2015: un fantasy ricco di pathos e colpi di scena, con alla base vicende legate all’assetto societario che viene a cambiare a causa di un eroe, proprio come in Hunger Games e Divergent.

Alla base del libro c’è la voglia di raccontare di riscatto, di amicizia, di necessità di cambiare un sistema che è a vantaggio dei pochi prescelti e Victoria Aveyard riesce a tenere sempre viva l’attenzione del lettore.

Chissà se anche Regina Rossa diventerà un film?

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.