Recensione libro “Rondini d’inverno Sipario per il commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni

Citazione “I due si sorridevano, adesso senza il velo della riservatezza e del segreto, ormai senza paura ma con la gioia di guardarsi.”
Compra su amazon.it
Prezzo: € 19,00

Trama e recensione libro “Rondini d’inverno Sipario per il commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni

“Rondini d’inverno Sipario per il commissario Ricciardi” di Maurizio De Giovanni, si apre con un colpo di pistola. Lo sparo è ai danni proprio del commissario protagonista della serie.

Un duro colpo per i lettori appassionati di questo personaggio pieno di ombre e tormenti che riesce a sentire le voci dei morti e non si lascia andare troppo alle emozioni.

Nelle ultime interviste lo scrittore napoletano Maurizio de Giovanni, conosciuto anche per “I bastardi di Pizzofalcone”, ha annunciato che nel 2019 si concluderà la serie dedicata a Ricciardi e questa è davvero una dura notizia per i tanti amanti del genere.

Quando in “Rondini d’inverno Sipario per il commissario Ricciardi” si legge della possibile morte di Ricciardi per un attimo si resta senza fiato e bisogna aspettare davvero le ultime pagine del libro “Rondini d’inverno” per sapere cosa sia accaduto, chi ha sparato al commissario, il motivo e l’esito. Davvero un colpo di genio da parte dell’autore.

Trama del romanzo “Rondini d’inverno Sipario per il commissario Ricciardi”

In una Napoli in fermento per il Capodanno che si avvicina, durante una sceneggiata a teatro, quello che doveva essere finzione diventa realtà: il famoso attore Michelangelo Gelmi spara un colpo in direzione della moglie e la uccide.

Non c’è nulla da indagare, ad aver ucciso Fedora Marra: a sparare è stato il marito, ma lui si proclama innocente, non ha messo il colpo in canna, doveva uscire solo fumo dalla sua pistola usata in scena.

Il commissario Ricciardi, che ha sempre un sesto senso, capisce che i conti non tornano, che se è pur vero che la moglie lo aveva tradito, e che lui era uscito scosso dal camerino della bella Fedora, addirittura in lacrime, non può essere tutto così semplice come si prospetta.

“Eppure qualcosa disturbava Ricciardi. Qualcosa che aveva visto o ascoltato. Era una sensazione che conosceva bene: come un tassello fuori posto, un particolare sfocato, all’apparenza normale ma che in realtà non lo era.”

Sono tanti i motivi che danno per scontato che sia lui il colpevole, oltre ai tanti presenti in sala che lo hanno visto sparare… Michelangelo, infatti, è ormai un attore fallito, il cui unico motivo di rivalsa è nelle mani della moglie, giovane, desiderata e famosa.

Ma è forse proprio la sua dipendenza emotiva e di lavoro da Fedora che dà nuova luce all’indagine: non può essere stato lui, tanto innamorato, ad aver ucciso la moglie, è questo che pensa il commissario.

Seconda parte recensione libro “Rondini d’inverno Sipario per il commissario Ricciardi”

Nella vita di Ricciardi, però, c’è posto anche per un altro tormento e non è professionale. Finalmente ha deciso che strada debba intraprendere il suo cuore, finalmente capisce cosa sia meglio per sé, ma è preoccupato per il futuro che può dare alla sua amata.

“Ricciardi fu di nuovo assalito da un’ondata di esitazione che proveniva da un altro versante della sua anima tribolata.”

Ha bisogno di fare chiarezza nella sua mente e vaga per la città in cerca di risposte. Intanto è preoccupato per il suo collega e amico Maione, che sembra nascondergli qualcosa…

Commento libro di Maurizio de Giovanni

In quest’ultimo noir di Maurizio de Giovanni la storia è commovente, trascinante, sconvolgente e si vive una nuova evoluzione del commissario Ricciardi alle prese con le sue fragilità emotive. I personaggi sono sempre più protagonisti del romanzo, ormai familiari e necessari.

Non solo Napoli è presentata in tutta la sua bellezza e decadenza, allo stesso tempo, ma i protagonisti sembrano essere soggiogati dalla forza della città, guidati dalla sua saggezza e dalla sua disperazione.

Ho trovato pathos, emozioni e vibrazioni in questo libro, non solo un sipario totalmente spalancato su una bella indagine da portare a compimento, ma anche amore, tenerezza, armonia e bellezza.

Dovendo esprimere un parere personale credo che “Rondini d’inverno” sia il romanzo più bello della serie del commissario Ricciardi.

Non è un caso, insomma, che appena uscito il libro “Rondini d’inverno” è già primo in classifica di vendita sulla maggior parte degli store online.

Non perdete la serie tv dedicata alle indagini del Commissario Ricciardi in onda su Rai1 in prima serata, con protagonista Lino Guanciale.

Libro da leggere assolutamente sia per gli amanti del genere noir sia per chi non si è mai avvicinato alla lettura di un romanzo di Maurizio de Giovanni.

Libro consigliato di Maurizio de Giovanni: “Serenata senza nome. Notturno per il commissario Ricciardi”.

Condividi che fa bene

Voto libro 5 su 5
Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.