Trama e recensione libro “Tatiana Vasilchikovs” di Elisabetta Coniglio

Citazione "Avevo guardato inerme passare i giorni, le stagioni e gli anni aspettando che arrivasse un tempo che invece desiderava essere scelto, corteggiato e amato."
Tatiana Vasilchikovs
Compra su amazon.it
Prezzo: € 17,68

“Tatiana Vasilchikovs” di Elisabetta Coniglio: il rosa passione!

“Tatiana Vasilchikovs” di Elisabetta Coniglio è un libro che vi farà rivivere la magia dell’Ottocento, sentire i profumi di un mondo affascinante e pieno di passione.

Il lettore verrà catapultato in storie travagliate e romantiche, che fanno tornare alla mente l’amore combattuto tra i due protagonisti di Bridgerton, una serie televisiva molto amata ispirata ai romanzi di Julia Quinn. Ma non solo quello, chi predilige questo genere, sentirà i richiami dei classici romance.

“Tatiana Vasilchikovs” è un romanzo popolato da personaggi a cui vi legherete. Le vicende vengono raccontate dalla voce dei protagonisti, come se leggeste i loro diari lasciandovi rapire da un crescendo di emozioni.

Recensione libro “Tatiana Vasilchikovs” di Elisabetta Coniglio

Il conte Leonard è molto diverso dal suo amico Edouard con cui trascorre molto tempo prezioso. Se il primo è schivo, nobile e introverso, l’altro è un lavoratore, un sognatore determinato e irradia le sue virtù fuori da sé.
Due mondi diversi che riescono a trovare il punto di contatto essenziale per proseguire insieme nel cammino della vita.

Tatiana invece è una principessa che vive in Russia con giornate ricche di svaghi e di momenti dedicati all’apprendimento. Racconta di sé, dei suoi cari, dei rapporti con gli altri. Così, attraverso le sue storie, il lettore incontra quel nonno che l’accontenta in tutto, quei due fratelli che sono come il giorno e la notte. Se con Dimitri lei ha un rapporto speciale e da lui si sente protetta, con Alek non trova sintonia; il ragazzo non è altro che un altro figlio dei suoi genitori.

Il lettore ascolterà le vicende dei due protagonisti che si raccontano profondamente, partendo dalle origine delle loro famiglie e dal tipo di relazione che c’è con i propri cari.
Ogni sfumatura è importante per conoscerli di più a fondo.
Ogni relazione, sensazione, ricordo è lo spunto necessario per arricchire la storia.

Un viaggio porta lontano Edouard dal suo amico conte, a San Pietroburgo, dove incontrerà e sarà incantato dalla bellezza di Tatiana Vasilchikovs.

Ci sarà un bacio, vissuto in maniera completamente diversa dai due, e poi nel mezzo nuove passioni, i primi batticuori, le prime delusioni per Tatiana che non vuole sposarsi, perché ha altre priorità, altri desideri.
E ancora, mentre scorre la loro vita, il lettore viene a conoscenza di quel matrimonio sigillato per dovere da parte di Dimitri, della morte del nonno della principessa e si stupisce quando spuntano documenti importati che l’uomo ha lasciato in eredità al suo amico Gregorio.

Seconda parte recensione libro

La perdita del nonno è uno strappo al cuore per Tatiana, che non capisce quanto valga in libertà l’eredità lasciatagli dal suo caro. Glielo spiega il fratello rivelandole che grazie a quello potrà scegliere cosa fare, come vivere, se sposarsi e chi sposare, ma anche viaggiare. Parte subito per Parigi dove insegue il suo desiderio di sentirsi una ragazza normale, non la principessa Tatiana.
Sarà lì che incontrerà il suo primo amante e vivrà i piaceri di quegli attimi carichi di passione.

La storia procede con incontri, riflessioni, spesso contrasti e momenti che danno spessore al romanzo.
La ragazza torna in Russia carica di aspettative, con la necessità di ritrovare se stessa bambina tra i ricordi della sua casa.

Invece trova qualcosa che non si aspettava, un amore taciuto e un segreto doloroso che adesso si svela.
Un segreto che la riguarda, di cui deve scoprire di più. Un segreto che la porta a Venezia.
Sarà qui che prima incrocerà Edouard, di cui non ricorda nulla, e poi incontrerà il conte Leonard, una persona inaspettata: “la follia, la spensieratezza e il gioco”.

Entrerà nella sua vita e la stravolgerà allo stesso modo in cui la principessa sconvolgerà quella del ragazzo. Perché l’amore è così: trovarsi, perdersi, cercarsi, allontanarsi, incontrarsi di nuovo e costruire, ma anche sapersi lasciare andare. Sempre con passione.

Nel mezzo c’è un atto violento, una partenza improvvisa, un inseguimento di Edouard per non perdere l’amore, l’inizio di un nuovo capitolo di vita per la principessa che si lascia andare pur di sentirsi protetta. E poi tanti dubbi e la vigliaccheria del conte che si accontenterebbe persino di un’amicizia pur di non perdere la vicinanza di Tatiana.

Non è facile scogliere la neve che copre il fuoco che arde nel conte Leonard, non è semplice far confluire due mondi così emotivamente distanti l’uno nell’altra, ma l’amore può?

Commento libro di Elisabetta Coniglio

Pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, Elisabetta Coniglio riesce a coinvolgere il lettore sempre più nella storia narrata in “Tatiana Vasilchikovs”. Lo fa con dettagli, rivelazioni, mostrando sempre più profondamente i protagonisti e i nuovi personaggi che entrano a far parte del romanzo.

Le vicende sono ambientate in città distanti e magiche in un Ottocento che crea atmosfera per il modo in cui vivevano i nobili e per la loro capacità di affrontare il tempo.

Il racconto si muove dai primi passi dei protagonisti. Gli altri personaggi si presentano durante il corso della storia arricchendola e spesso sconvolgendola. Il linguaggio è scorrevole, soffice e accompagna lungo le strade di queste vicende che smuovono interiormente.

Ciò che resta è un amore mai semplice perché vero, fatto di profonda felicità, ma altrettanto dolore.

Nulla è lasciato al caso in questo romanzo, dalle caratterizzazioni dei personaggi, alle ambientazioni; è tutto pensato con cura dalla scrittrice Elisabetta Coniglio.

Senza voler spoilerare e dare troppi dettagli della storia, vi dico solo che il finale vi stravolgerà. Gli ultimi capitoli valgono il lungo viaggio compiuto accanto a questi personaggi vibranti, a volte impauriti, altri impetuosi che in ogni caso compiono scelte anche quando non agiscono.

“Tatiana Vasilchikovs” è un romanzo rosa ragionato ed emotivamente coinvolgente, scritto con attenzione e sensibilità dalla scrittrice, che dà pathos al racconto come se in qualche modo la riguardasse, come se fosse un suo viaggio interiore.

Rinunce, promesse, segreti, menzogne, problemi che incombono, le malattie che cambiano nel corpo e nella mente. E poi amori che non sarebbero dovuti sbocciare, ma hanno visto la luce e amori messi da parte per stare accanto a chi ne ha più bisogno. Tanti personaggi chiave, tra cui Catherine,  Albin e Friedrich per citarne alcuni, le cui voci raccontano intimamente i propri sentimenti, le proprie debolezze, le scelte compiute e ciò che hanno taciuto agli altri.  Rivelazioni attraverso cui il lettore coglierà il peso delle ombre dei demoni che vagano in ognuno di loro.

Ciò che resta delle contraddizioni della vita dei protagonisti alla fine è una domanda, quella che si pone Friedrich, un uomo indispensabile, sempre al fianco della sua musa.

“Cos’è infine questo mistero che in un modo o nell’altro inseguiamo tutti? È incontrarsi e perdersi… o incontrarsi e trovarsi…?”

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.