Kant a Reggio
Kant a Reggio

Tavino l’aspirante medico di Elena Cacciabue: recensione libro

Minacce alternate a messaggi di pentimento erano all’ordine del giorno.
Tavino
Tavino l’aspirante medico di Elena Cacciabue: recensione libro

Prezzo: € 35,00

Trama, recensione e commento libro Tavino l’aspirante medico di Elena Cacciabue

Tavino l’aspirante medico dell’artista poliedrica Elena Cacciabue è un libro speciale. Non solo perché si presenta in una veste diversa dai classici romanzi o libri illustrati. Il lettore, infatti, si troverà dinanzi a un fumetto.

Il valore aggiunto di questo libro sta nel fondamentale messaggio che lascia: la violenza sulle donne è inammissibile. L’abuso, fisico o psicologico, va sradicato dalla nostra società, ahimè corrosa da quest’assurda tendenza al sopruso.

Trama libro Tavino l’aspirante medico

Emma e Tavino vivono un amore malato, uno di quelli che non hanno nulla del sentimento nobile che lega due persone.

Il fumetto si presenta come un diario di venti episodi in cui Elena Cacciabue usa con grande sensibilità la sua penna ironica e le sue pennellate delicate. È con cura, attenzione, passione e abilità che ci racconta la sottomissione, l’abuso, le aggressioni, la limitazione della libertà, le minacce, le intimidazioni e la violenza.

La manovra

Il testo del libro Tavino l’aspirante medico è di grande impatto, così come le immagini, studiate attentamente prima di essere messe su un foglio. C’è una scelta cromatica significativa da parte dell’artista che attraverso i colori dà maggiore impatto e forza agli attimi di violenza.

Questo libro è un’opera d’arte, un progetto ben pensato e ottimamente realizzato da tutti i punti di vista.

Un libro denuncia che provoca dolore per ciò che racconta ma che infonde anche speranza e smuove gli animi. C’è bisogno di denunciare, di chiedere aiuto e di far in modo che tutto questo non accada più.

Tavino l’aspirante medico sensibilizza il lettore, lo mette in una condizione di analisi che induce a una presa di posizione, a un contrasto.

L’unico colpevole della violenza è chi la commette, non chi la subisce, questo è un altro messaggio che risalta e che dobbiamo metterci bene in mente tutti.

Questo progetto di Elena Cacciabue è un libro consigliato, una piccola perla da ammirare.

Sul sito dell’autrice il libro è acquistabile senza attese.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.