Trama Romanzo Il vino della solitudine

Trama L'autobiografia di Irène Némirovsky.
Il vino della solitudine
Compra su amazon.it

Di cosa parla Il vino della solitudine di Irène Némirovsky

Il vino della solitudine è un libro autobiografico, quello più personale di Irene Némirovsky. Appena pochi giorni prima dell’arresto, sul retro del quaderno di Suite francese, accanto al titolo Il vino della solitudine scriveva: “Di Irene Némirovsky per Irene Némirovsky”.

Evidente da subito infatti che la piccola Hélène, protagonista de Il vino della solitudine che siede a tavola composta per evitare i rimproveri della madre, sia Irene stessa; mentre la bella donna che a cena sfoglia le riviste di moda in una noiosa cittadina dell’impero russo e trascura una figlia per il giovane cugino, oggetto delle sue passioni è Fanny Némirovsky.

La protagonista di Il vino della solitudine detesta la madre, al punto da cambiarne il nome, durante preghiere serali, con quello della sua istitutrice.

Ma le cose cambiano e viene il giorno in cui sua madre inizia a invecchiare in una Parigi in cui la famiglia si è trasferita dopo la guerra, quando Hèléne ha avuto la consapevolezza del potere della donna, del suo in particolare.

A quel punto lei capisce che è arrivato il momento della vendetta, ma lei non è come la madre e sceglierà un percorso diverso.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.