Il filo testo
Il filo testo

The dome di Stephen King: recensione libro

Trama Una sorta di cilindro gigantesco fa prigionieri gli abitanti di Chester's Mill, dall'esterno nessuno può aiutarli ad uscire da lì, la morte sembra sempre più vicina, l'aria inizia a mancare, cosa accadrà ai protagonisti di questa storia?
The dome di Stephen King: recensione libro

Prezzo: € 13,20

Trama e recensione libro The dome di Stephen King

Stephen King con The dome è riuscito a centrare il bersaglio nuovamente con una storia al di là di ogni logica.

Sembra una mattina come tante a Chester’s Mill, ma indubbiamente non sarà così, perché senza nessun preavviso, cala sulla città una sorta di cupola trasparente che taglia in due tutto quello che incontra, che siano persone, animali o cose, non fa differenza.

Gli aerei esplodono nel cielo nel momento in cui si scontrano con la lastra misteriosa, mentre la Chester’s Mill resta intrappolata nel cilindro.

Dale Barbara, ex marine, è uno degli attori principali nella lotta per la salvezza. Cerca in tutti i modi una via di fuga, prima che la Cupola li inghiotta o li annienti in maniera trucida. Accanto a lui, in questa battaglia all’ultimo sangue, c’è la proprietaria di un giornale locale e tre giovani valorosi.

Da fuori nessuno può aiutarli, loro restano lì intrappolati in quel luogo artificiale, ma c’è un altro pericolo che incombe sugli sventurati: la difficile convivenza tra i buoni e i cattivi. Il tempo in The dome sta per scadere, l’aria sta per finire, le idee mancano. Cosa succederà?

Da quest’idea brillante di Stephen King è stata tratta la serie omonima che ha riscosso grande successo.

Trama libro dal sito Amazon del libro di King

È una tiepida mattina d’autunno a Chester’s Mill, nel Maine, una mattina come tante altre. All’improvviso, una specie di cilindro trasparente cala sulla cittadina, tranciando in due tutto quello che si trova lungo il suo perimetro: cose, animali, persone. Come se dal cielo fosse scesa la lama di una ghigliottina invisibile. Gli aerei si schiantano contro la misteriosa, impenetrabile lastra di vetro ed esplodono in mille pezzi, l’intera area – con i suoi duemila abitanti – resta intrappolata all’interno, isolata dal resto del mondo.

L’ex marine Dale Barbara, soprannominato Barbie, fa parte dell’intrepido gruppo di cittadini che vuole trovare una via di scampo prima che quella cosa che hanno chiamato la Cupola faccia fare a tutti loro una morte orribile. Al suo fianco, la proprietaria del giornale locale, un paramedico, una consigliera comunale e tre ragazzi coraggiosi. Nessuno all’esterno può aiutarli, la barriera è inaccessibile. Ma un’altra separazione, altrettanto invisibile e letale, si insinua come un gas velenoso nel microcosmo che la Cupola ha isolato: quella fra gli onesti e i malvagi. Tutti loro, buoni e cattivi, dovranno fare i conti con la Cupola stessa, un incubo da cui sembra impossibile salvarsi. Ormai il tempo rimasto è poco, anzi sta proprio finendo, come l’aria…

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.