Tutto sarà perfetto di Lorenzo Marone: recensione libro

In quell'attimo ho capito che c'è qualcosa di carnale nel rapporto tra genitori e figli, qualcosa che si nasconde nello sguardo, nella bocca, si confonde con il respiro e ha a che fare con i sensi, con il sangue e con le cose che sanno di antico e ci sfuggono.
Tutto sarà perfetto di Lorenzo Marone: recensione libro

Prezzo: € 16,50

Trama, recensione e commento libro Tutto sarà perfetto di Lorenzo Marone

Quando uno scrittore ha la penna che emoziona non c’è mai un passo falso. Anche in Tutto sarà perfetto Lorenzo Marone riesce a toccare le corde giuste.

Con una scrittura che evoca pensieri e coinvolgimenti irrazionali Lorenzo Marone dà il giusto peso alle relazioni, a quei rapporti complicati che si possono aggiustare.

Trama libro Tutto sarà perfetto

In Tutto sarà perfetto Andrea, che ormai dovrebbe essere adulto non riesce a essere davvero responsabile. Con la sua immaturità a quarantanni non sa essere neppure un punto di riferimento per se stesso, figuriamoci per la sua famiglia da cui sembra prendere le distanze.

Quando però Marina, la sorella, lo telefona e senza lasciargli neppure il tempo di replicare gli dice che deve stare con il padre Libero, lui non ha scelta.

Andrea non è mai riuscito a parlare davvero con il padre e da quando la mamma è morta e loro si sono trasferiti da Napoli a Procida, tutto si è complicato ancora di più. Il padre si è ammalato, forse più di malinconia che di altro, la sorella è diventata una maniaca del controllo e lui si è eclissato lontano da ogni responsabilità.

Marina partendo per una settimana lo costringe a stare con un padre apparentemente burbero ma dai buoni sentimenti, di cui il lettore s’innamorerà piano piano. La sorella gli lascia un elenco fatto di regole da rispettare in modo rigido, regole che Andrea puntualmente infrange. Mentre il padre, che non vuole farsi trattare da malato, non fa che porgli domande e chiedergli di fare cose che non dovrebbe.

Seconda parte trama libro

Ecco che i due si trovano a Procida, malgrado il papà non possa neppure uscire di casa e nonostante Andrea non voglia accettare la sua proposta ambigua e folle. Ecco che il papà smette di prendere le sue medicine per la noncuranza di un figlio che lo fa rimpinzare di dolci e cibo spazzatura. Ecco che così inizia la loro avventura nell’isola su cui tutto ha avuto un inizio e ogni cosa ha un senso.

L’infanzia di Andrea torna a galla portando ricordi inaspettati, vecchi incontri resusciteranno emozioni che lui credeva di non poter provare più. E tra ferite non rimarginate che tornano a farsi sentire, ricordi trasportati dall’odore di salsedine e dal vento che sbatte alle finestre, padre e figlio ritrovano una perfezione inaspettata.

La manovra

Commento libro Tutto sarà perfetto

Il rapporto tra Andrea e Libero, tra padre e figlio, è raccontato con una dolcezza disarmante. I due, che inizialmente sembrano essere lontani anni luce l’uno dall’altro, si ritrovano simili, coinvolti emotivamente allo stesso modo.

Andrea si sentiva solo, quasi abbandonato da un padre sempre distante per lavoro e per questo si era rifugiato nella solitudine. Libero invece sentiva di aver perso tutto avendo perso l’amore della sua vita e aveva fatto un passo indietro come se nulla più potesse toccarlo. Ma l’esistenza sorprende sempre con qualcosa di inedito, come il rifiorire di un rapporto, come la comprensione che viene svelata dopo anni di silenzio.

La centralità di questa relazione così difficile e poliedrica dà a questo romanzo il valore che meritano i legami familiari.

Il ritorno a Procida segna la svolta per entrambi, che iniziano a conoscersi dopo essersi sentiti estranei, a riconoscersi nei gesti e nelle parole.

Tutto sarà perfetto è un romanzo maturo, senza incertezze, in cui sembra esserci tanto di Lorenzo Marone, se non nella storia, chissà, sicuramente nel coinvolgimento.

Gli ostacoli insormontabili messi in atto dalla vita facendo sentire i protagonisti inadeguati o incompresi, vengono smontati pagina dopo pagina. Perché i due, guardandosi con maggiore intensità e profondità capiscono di essere simili, di amarsi in modo incondizionato ma di essere stati incapaci nel dimostrarselo.

Questo libro vi entrerà nell’anima, vi condurrà su un’isola inaspettatamente spettacolare, vi farà riflettere e forse anche commuovere.

Citazioni libro

“Ricorda: la vita è un chiaroscuro perenne, ma ogni tanto attorno a noi arriva la luce giusta a illuminare le cose e a renderle perfette. Bisogna accorgersene. E’ tutta qui la differenza fra chi campa davvero e chi spreca il suo tempo.”

“L’importante è godere dell’attimo, tanto tutto passa. Impara a far scivolare le cose, a perderle senza pensarci troppo, a lasciare sparire la terra all’orizzonte.”

Libri consigliati di Lorenzo Marone: La tentazione di essere felici,  La tristezza ha il sonno leggero, Magari domani resto.

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.