Trama e recensione libro “Un bacio dietro al ginocchio” di Carmen Totaro

Citazione “Tutto era andato nel peggiore dei modi, era come se una parte del suo cervello, oppure del suo cuore, fosse morta, e non le serviva ripetere che non era colpa sua.”
Compra su amazon.it
Prezzo: € 18,00

“Un bacio dietro al ginocchio” di Carmen Totaro: quando l’amore sembra non bastare. Un libro sull’incomunicabilità

“Un bacio dietro al ginocchio” di Carmen Totaro è un libro sull’incomunicabilità tra madre e figlia. Il romanzo è stato pubblicato nel 2021 dalla casa editrice Einaudi e ne hanno parlato in tanti: semplici lettori, critici e librai.

Si tratta di un libro che può essere collocato nella narrativa ma anche nei gialli, per l’alone di mistero che avvolge tutta la storia.

In realtà, forse è ben altro e la scrittrice Totaro riesce benissimo a manifestare il suo messaggio: le due protagoniste sono vicine e distanti, presenti e assenti, come se riempissero uno spazio che poi lasciano vuoto.

Non si capisce il motivo di tanta ritrosia, di quei silenzio che si lanciano addosso, di quelle parole prive di valore, perché semplici, banali, dette sul nulla.

La trama è semplice, la storia lineare, ma più si procede più si sente la necessità di capire, di andare a fondo, di scardinare questa incomunicabilità che porta le due ad allontanarsi.

Trama libro “Un bacio dietro al ginocchio”

Cosa è accaduto realmente tra una madre e una figlia di venti anni? Perché un attimo prima sono a festeggiare il compleanno della ragazza e un istante dopo la madre è chiusa a chiave in bagno?

C’è odore di gas, la donna non capisce cosa le stia succedendo, perché i vicini a cui ha chiesto aiuto adesso vogliono che vada in ospedale. Mica voleva suicidarsi! E per quale motivo anche la sua migliore amica vuole che lei si faccia aiutare da un psicoanalista?
E soprattutto che fine ha fatto la ragazza? È scomparsa senza lasciar detto a nessuno dove andasse e per quale motivo sembra voglia fuggire dalla sua vita?

“Un bacio dietro al ginocchio” sparpaglia in tavola tutte le sue carte, tutte le domande a cui il lettore vorrà trovare risposta assieme alla sua creatrice.

La storia prosegue con la narrazione di ciò che accade, con il racconto di una distanza che da emotiva diventa fisica quando la ragazza va altrove, lontano.

E il lettore ascolterà il dolore delle loro vite, riuscirà a cogliere persino i non detti, ciò che è taciuto.

Una sorta di rancore, a volte quasi tangibile altre troppo etereo per sembrare vero serpeggia nel rapporto tra Ada, la mamma, ed Elisa, la figlia. La prima è arrendevole, la seconda stanca, arrabbiata.

Tra le due si crea un gelo inscalfibile quando si affrontano argomenti che vanno al di là delle chiacchiere, è come se le due non si capissero, come se non si amassero.

Ma quando la figlia scompare e Ada ha ripreso possesso del suo corpo e della sua mente spenti da quando il marito è morto, decide di scoprire dove sia la figlia, decide di raggiungerla.

Commento libro di Carmen Totaro

Insieme riusciranno ad affrontare le loro paure? Riusciranno a trovare la voce e l’emozione per parlarsi veramente?

Il linguaggio usato da Carmen Totaro è asciutto, la scrittrice dà l’essenziale, come a voler rimarcare ancora di più l’incomunicabilità e quei sentimenti anestetizzati che vivono le due protagoniste. Il mistero aleggia per tutta la durata del romanzo, lasciando che il lettore ritrovi da sé le risposte che cerca.

“Un bacio dietro al ginocchio” è un romanzo intimo, sulla distanza, anche generazionale tra genitori e figli, sulla difficoltà di capirsi e ascoltarsi.

Ma la scrittrice vuole anche evidenziare come la società ponga le donne dinanzi a una scelta per nulla naturale e salutare: la perfezione. Per questa ricerca spasmodica, spesso la donna perde di vista ciò che conta di più e alla fine non si sente neppure all’altezza del suo ruolo. Almeno questo è ciò che ho tratto da questa lettura.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.