Forse_la_felicita
Forse_la_felicita

Recensione libro Un pacifico matrimonio

Oh, non mi piace guardare indietro, piccola in mezzo a quelli che rimangono a casa, a letto. No, spingimi a conoscere sempre più Finché non cavalcherò il mio cuore fino agli altipiani. Lasciandomi alle spalle ciò che sono. Insegnami ad amare la mia sete di conoscenza. Inviami forti venti di sabbia…
Nigredo
Recensione libro Un pacifico matrimonio

Prezzo: € 17,00

Trama e commento del libro Un pacifico matrimonio di Doris Lessing

Il noto romanzo di Doris Lessing: Un pacifico matrimonio arriva in Italia nel 2007, l’anno in cui la scrittrice britannica, ma di origini sudafricane, vince il Nobel per la letteratura.

La Lessing è una forte assertrice del movimento femminista e libertario, infatti in tutta la sua composizione letteraria l’uomo viene dipinto come un essere lacerato – dilaniato internamente tra la parte brutale – animale – irrazionale e l’altra parte del sé controllata – umana – razionale.

In genere questi due aspetti della persona vengono analizzati e descritti alienando i personaggi dei suoi racconti in realtà e dimensioni esterne al mondo degli uomini, crea mondi fantastici e allo stesso tempo paralleli a quello umano quando scandaglia l’animo femminile (con la regina Al-lth, della zona tre) e l’animo maschile (con il re Ben-Ata, della zona quattro).

Recensione del romanzo Un pacifico matrimonio

La donna Al-lth è la regina del regno dell’abbondanza, dell’opulenza, del benessere e della ricchezza sia materiale, sia spirituale.

Gli abitanti della zona tre vivono un’esistenza pregna di valori dove l’amore reciproco per i propri simili arriva a coinvolgere anche il mondo degli animali, infatti essi riescono a dialogare con gli esseri a quattro zampe.

In questa dimensione – zona permeata di benessere e progresso – un messaggio da parte dei Tutori impone alla regina di sposare Ben-Ata, il re brutto, rozzo e incivile della zona quattro.

La zona quattro incarna l’arretratezza, la grettezza dell’aspetto umano maschile, poiché la sua popolazione è dedita esclusivamente alla guerra.

In questa società tutto viene mercificato, tutto si può possedere come una donna che assume lo stesso valore di un oggetto, a volte anche meno…

La Lessing nel libro Un pacifico matrimonio ci descrive un incontro, un’unione impossibile diventata possibile grazie a un lento processo di osmosi, un lento lavorio di analisi e autoanalisi che i due sovrani compiono su loro stessi. Essi arrivano ad accettarsi, ad accogliersi e a modificarsi poiché la vita è essenzialmente un lungo processo di trasformazione dovuto al movimento.

Al-lth e Ben-Ata sono due spiriti che vagano senza pace, sempre in bilico e in cerca di un equilibrio per una comune e pacifica convivenza…

E poi quando tutto sembra tranquillo arriva un altro ordine dei Padri fondatori che sconvolge ogni cosa…

Recensione scritta da Concetta Padula

Trama del libro Un pacifico matrimonio di Doris Lessing

Nelle immense lande delle Zone, strani reami che circondano la Terra, si sta per celebrare un’unione le cui conseguenze potrebbero cambiare per sempre il destino del pianeta.

La Zona Tre, un paradiso pacifico e matriarcale, è guidata da una mite regina, mentre la confinante Zona Quattro è una terra abbandonata alla guerra e al caos, schiacciata dal dominio del brutale re guerriero Ben-Ata. Il matrimonio tra i due, che rappresentano gli estremi princìpi di femminilità e mascolinità, minaccia di destabilizzare l’intero impero galattico e i reami delle Zone.

Acquista su Amazon.it

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.