Quantica
Quantica

Una principessa in fuga di Elizabeth von Arnim: recensione libro

Non era stato un sogno, continuava a ripetersi; per quanto brutto, era proprio la realtà. Ma quell’uomo che piombava all’improvviso da un altro mondo, non era forse lui il sogno, una parte del sogno a cui si era ribellata con la fuga di due settimane prima?
Una principessa in fuga di Elizabeth von Arnim: recensione libro

Prezzo: € 12,50

Trama, recensione e commento libro Una principessa in fuga di Elizabeth von Arnim

Elizabeth von Arnim è nota per l’atmosfera incantevole dei suoi romanzi. Una principessa in fuga raggiunge la magia delle migliori favole. Mi ha ricordato, con il suo ambiente mitteleuropea, alcuni romanzi di William Thackeray.

Trama libro Una principessa in fuga di Elizabeth von Arnim

Lothen Kunitz si trova nel cuore dell’Europa, un paradiso fiorito dove nessuno è mai infelice. O, almeno, dovrebbe essere così, ma la principessa Priscilla è profondamente insoddisfatta. A differenza delle sorelle, non si è ancora sposata: lei è una sognatrice con un’educazione migliore di quella che normalmente hanno le principesse.

Il padre infatti le ha fatto studiare musica, disegno, francese con il bibliotecario e precettore, Fritzing che le consiglia anche letture romantiche e rivoluzionarie. I due progettano di fuggire e recarsi in Inghilterra, presentandosi come zio e nipote.

Giunti a Stymford nel Somerset vanno a vivere in un cottage serenamente sino a quando incontrano la signora Morrison, la moglie del vicario, che intuisce qualcosa e inizia a sospettare.

I due figli della signora Morrison, Augustus e Robin, invece, s’innamorano perdutamente sin da subito di Priscilla.

La ragazza del triangolo bianco

Seconda parte Trama

La situazione precipita a tal punto che Priscilla e Fritzing dimenticano alcuni elementi concordati basilari della loro storia, persino i loro nomi. E alla fine della fuga durata quattordici giorni la bella e ingenua Priscilla che nella vita ha sempre avuto tutto, che è cresciuta in mezzo agli agi ha davvero trovato la felice in un cottage sperduto nella campagna inglese?

Non svelerò se Priscilla secondo tradizione tornerà nel suo castello e sposerà un principe, diventando magari regina e raggiungendo in pieno onore, ricchezza, potere e magnificenza o invece rimarrà a vivere in semplicità nel suo cottage per il resto della vita trovando la sua anima gemella tra la borghesia inglese.

Commento libro Una principessa in fuga di Elizabeth von Arnim

Consiglio vivamente di leggere quest’ulteriore capolavoro di Elizabeth von Arnim che la Fazi Editore ha da poco pubblicato.

Lo stile è discorsivo, veloce, la voce dell’autrice che osserva, interpreta e persino disapprova è sempre presente, ma con intelligenza e ironia.

La von Arnim ancora una volta dimostra la sua bravura nel descrive i protagonisti e co-protagonisti in maniera dettagliata svelando l’anima e i pensieri e rivelando i loro vizi e le loro virtù.

In un susseguirsi di fraintendimenti e malintesi viene presentata la storia fantastica ma non troppo di Priscilla, principessa per ventuno anni in Germania, semplice borghese per quattordici giorni in Inghilterra.

L’atmosfera e lo sfondo è esattamente la realtà storica del tempo. Qualcuno ha detto che Elizabeth von Arnim non delude mai e noi siamo pienamente d’accordo.

Recensione libro scritta da Milena Privitera

Acquista su Amazon.it

 

Hai qualcosa da aggiungere a questa recensione? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.