Recensione libro “Vangelo secondo Matteo Saggio per una interpretazione psicoanalitica” di Riccardo Dri

Citazione "Se il mondo non ha anima, in base a cosa potremmo pretendere che l’uomo coltivi la sua, senza riscontro, senza raffronto, senza alcun esemplare cui conformarsi? Proprio per questo l’anima, per autodifesa, ha dovuto rifugiarsi nel suo nascondimento, l’inconscio."
Compra su amazon.it

“Vangelo secondo Matteo Saggio per una interpretazione psicoanalitica” di Riccardo Dri: una lettura differente dei testi

Per Freud la psicoanalisi è scienza dell’interpretazione, e come tale può essere applicata anche nella lettura dei testi evangelici. Il libro di Riccardo Dri “Vangelo secondo Matteo Saggio per una interpretazione psicoanalitica” parte proprio da qui. Dall’ascolto dei testi evangelici.

Passano gli anni e i testi evangelici vengono ancora studiati per essere interpretati. Questo non perché ci sia una problematica nella lettura, ma perché i testi di cui parliamo appartengono a un’altra epoca e a un’altra cultura. C’è quindi necessità di un maggiore approfondimento, per migliorare l’ascolto e l’accoglienza.

La psicoanalisi può essere, quindi, lo strumento utile a facilitare la comprensione dei testi evangelici. Può dare la giusta interpretazione che aiuti ad accorciare l’abisso che esiste tra mondo antico e moderno. Non solo le parole possono essere lette in modo differente, ma persino le emozioni contestualizzate nel periodo possono risultare differenti da quelle che cogliamo.

Per istinto tendiamo a leggere le reazioni e i sentimenti riportati nei testi evangelici come se li provassimo noi in questo periodo storico. Ma c’è una differenza abissale e quello che interpretiamo come rabbia, potrebbe invece essere rassegnazione, turbamento, insofferenza.
Lo stesso concetto di anima va riletto in chiave diversa; la nozione di anima pervenuta a noi è differente dal concetto di forza vitale inteso nelle Scritture.

Commento libro

Con un’analisi attenta alle parole, dando il giusto valore alla questione linguistica, alle interpretazioni che i filosofi hanno dato dei concetti, contestualizzando i testi e facendo analogie, Riccardo Dri ci dà una visione differente del Vangelo.

Davvero molto interessante la lettura che dà Riccardo Dri dei testi evangelici di Matteo, in cui la Parola si fa carne, così come l’anima. Dove l’immortalità dell’anima diventa resurrezione della carne. Dove il celeste si fa terrestre. Il Nuovo Testamento è proprio questo.

Non è facile leggere “Vangelo secondo Matteo Saggio per una interpretazione psicoanalitica”, ci sono molti passaggi che vanno riascoltati. Ma con la giusta dose di concentrazione questo saggio è alla portata di tutti. Religiosi e non, persone comuni e studiosi della materia.

La lettura di Dri ribalta completamente la visione, dal celeste al terrestre. Dio è dentro di noi, non è più trascendente e il modo in cui ce lo racconta lo scrittore Riccardo Dri è davvero stimolante e interessante.

Antropologia, filosofia, sociologia, linguistica, psicanalisi e non solo religione in questo libro complesso e affascinante che consiglio a chi non ama fermarsi alla prima interpretazione.

Condividi che fa bene

Recensione scritta da

Redazione - Recensione Libro.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.